Covid, tracce del virus sulle superfici di bus e treni: i controlli dei Nas

Covid, tracce del virus sulle superfici di bus e treni: i controlli dei Nas
QuiFinanza INTERNO

I controlli. I test sono stati eseguiti in collaborazione con i servizi locali di Asl, agenzie di protezione ambientale ed enti universitari.

Le attività di controllo dei Carabinieri Nas proseguiranno al fine di tutelare la salute dei cittadini e della collettività, con particolare riguardo agli aspetti connessi con il contesto di emergenza epidemica in atto.

Un controsenso assurdo di cui adesso qualcuno deve rispondere davanti agli italiani”. (QuiFinanza)

La notizia riportata su altri media

Trentadue casi di positività per la presenza di materiale genetico riconducibile al virus all'interno di autobus, vagoni metro e ferroviari in servizio sulle linee di trasporto pubblico a Roma, Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone, Varese e Grosseto. (Fanpage.it)

Come accertato dal NAS dei carabinieri dal personale di ARPAL Lazio, il virus viaggia infatti sui mezzi pubblici. Vista l'alta possibilita' di ammalarsi in servizio ci corre l'obbligo di sollecitare la vaccinazione degli autisti del trasporto pubblico (RomaToday)

Il responsabile della società di trasporti è stato segnalato all’autorità amministrativa per avere omesso di adottare idonei protocolli atti alla sanificazione dei mezzi utilizzati per il trasporto pubblico L’attività di controllo del Nas ha ricevuto il plauso da parte delle aziende di trasporto operanti nel capoluogo lombardo. (Nurse Times)

Covid trovato su bus, metro e treni: dobbiamo preoccuparci?

Tutti i mezzi ispezionati presso il capolinea di Roma Anagnina avevano già effettuato corse da Sora, Genazzano, Frosinone e Velletri. Pertanto nel caso in cui si trattasse di mezzi Cotral, risulta evidente che la metodologia del controllo potrebbe essere stata condizionata dall’utilizzo dei bus nelle ore precedenti (FrosinoneToday)

Tutti i mezzi ispezionati presso il capolinea di Roma Anagnina avevano già effettuato corse da Sora, Genazzano, Frosinone e Velletri. (Castelli Notizie)

Questa scoperta rivela che è possibile contagiarsi venendo a contatto con le superfici contaminate dei mezzi pubblici? Su tre bus analizzati è stato riscontrato un tampone positivo sulla pulsantiera di fermata di un mezzo, che è stato sottoposto a fermo fino alla completa sanificazione dello stesso (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr