'Ndrangheta, chiuse indagini per 75: c'è il gotha delle cosche di Reggio Calabria

'Ndrangheta, chiuse indagini per 75: c'è il gotha delle cosche di Reggio Calabria
LaC news24 INTERNO

L'avviso di conclusione indagini, firmato dal procuratore Giovanni Bombardieri e dai pm Walter Ignazitto, Stefano Musolino e Giovanni Calamita, è stato notificato a 75 indagati ai quali la Dda contesta la partecipazione alle più importanti articolazioni territoriali del mandamento "Reggio Centro".

L'avviso di conclusione indagini è stato notificato anche ad altri esponenti della criminalità organizzata come Antonio Serio detto "Totuccio", Antonino Latella e Giovanni Rugolino detto "Craxi"

Sono state chiuse le indagini del maxiprocesso "Epicentro" con il quale la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha riunito le operazioni "Malefix", "Metameria" e "Nuovo corso". (LaC news24)

Su altre fonti

Sicché costituiranno il “tema” di un unico processo penale le indagini “Malefix”, “Nuovo Corso” e “Metameria”. Anche in questo nuovo procedimento non potevano mancare indagati “eccellenti” della cosca De Stefano. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

“Epicentro”, a Reggio Calabria verso un nuovo maxi-processo alla ‘ndrangheta: 75 indagati

Alla sbarra ci saranno pure i fratelli Alfonso e Gino Molinetti detto “la Belva”. Ma anche Demetrio Condello, Giandomenico Condello, Demetrio Canzonieri, Antonio Libri, Filippo Barreca ed Edoardo Mangiola. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr