COVID-19 / Lupini (M5S) «Vaccini, non lasciare indietro chi assiste persone con fragilità

COVID-19 / Lupini (M5S) «Vaccini, non lasciare indietro chi assiste persone con fragilità
QDM Notizie SALUTE

L’Assessore Saltamartini ha risposto precisando che, nel piano della Regione approvato lo scorso 31 dicembre 2020, queste categorie di lavoratori rientrano nelle categorie che saranno vaccinate nella seconda fase di vaccinazioni, in partenza indicativamente a marzo.

«Non ci sono cittadini da vaccinare prima o dopo, ma una strategia, che deve ridurre al minimo il rischio di interruzione dei servizi socio-sanitari. (QDM Notizie)

Su altre fonti

Per rendere più accettabile questa fase di isolamento, abbiamo attivato incontri in video-chiamata e ripreso le attività organizzate da animatori specializzati. Purtroppo, con l’arrivo della seconda ondata abbiamo dovuto sospendere le visite dei parenti, ed isolare nuovamente la struttura. (Il carmagnolese)

Dopo una giornata dal forte impatto emotivo si doveva procedere alla immunizzazione degli operatori sanitari che tanto hanno dato alla causa della salute pubblica, da ogni parte riconosciuti come gli “eroi” di questa guerra contro un nemico invisibile. (Il Riformista)

La Regione fa sapere che già 1100 insegnanti, e con loro personale non docente, hanno aderito al progetto volto a garantire più sicurezza nelle classi dopo la ripresa della scuola. Nei prossimi giorni, inoltre, cominceremo ad approfondire anche le proposte arrivate dai diversi territori per sviluppare progetti personalizzati a livello provinciale». (La Nuova Provincia - Asti)

Vaccini, la protesta di medici generali e odontoiatri: “Cadono le braccia per come è organizzata la somministrazione”

In assenza di una norma che renda obbligatorio sottoporsi al vaccino per gli operatori sanitari, cosa che ci auguriamo resterà superflua in virtù del senso di responsabilità che ispirerà le scelte della maggior parte di loro, non discutiamo sul rifiuto del vaccino da parte di questi operatori sanitari, ma chiediamo che a chi tra gli operatori sanitari scelga di non vaccinarsi sia impedito il contatto con i pazienti”. (Quotidiano Sanità)

Troilo, direttore del Distretto Sanitario, ed eseguita dall’equipe medico-infermieristica dell’ufficio igiene locale diretta dal Dott. Ad annunciarlo è in una nota il sindaco, Michele Minenna. (BariToday)

Altri 250 studi medici dovrebbero ricevere 100 dosi del vaccino nel mese di febbraio. Dopo l’omologazione del vaccino anti-Covid di Moderna, nel canton Zurigo partiranno settimana prossima le vaccinazioni in 165 studi medici. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr