MotoGP, festa Ducati per Bagnaia: salta le transenne del parco chiuso

MotoGP, festa Ducati per Bagnaia: salta le transenne del parco chiuso
Per saperne di più:
Corse di Moto SPORT

A Borgo Panigale adesso si sogna in grande.!

Prima vittoria in MotoGP per Pecco Bagnaia al MotorLand di Aragon.

Il pilota Ducati è corso ad abbracciare Gigi Dall'Igna e gli altri tecnici del team dopo aver saltato le transenne del parco chiuso.

(Corse di Moto)

Ne parlano anche altri giornali

Ci avvicinavamo ma ogni volta succedeva qualcosa, è un sogno portare a casa la prima vittoria. Pecco è stato più veloce, ha fatto una gara incredibile: ho provato a seguirlo ma è stato impossibile, sono felice per il podio in una stagione difficile” (TG-PRIMARADIO)

Bagnaia ha già una propria impostazione tecnica e agonistica evoluzione autonoma di quel che è stato Rossi, capace di adattarsi a quel che oggi richiede questa MotoGP A cinque round dalla fine di questo campionato avvincente, la MotoGP sta già costruendo il “dopo Rossi”. (La Gazzetta dello Sport)

Il ducatista entra di diritto nel numero – ristretto- degli italiani vincenti dell'era MotoGP e da oggi può iniziare a inseguire con più serenità i suoi traguardi. Lo spagnolo deve frenare oltre il limite estremo, va lungo e Pecco incrocia: è il sigillo su una vittoria bellissima. (inSella)

MotoGP 2021. Le Pagelle del GP di Aragon

Come uno squalo alla vista del sangue, Pecco Bagnaia ha ancora fame di podio La prima vittoria in MotoGP non si scorda mai, e come potrebbe dimenticarla Pecco Bagnaia. (Corse di Moto)

Fantastico Pecco Bagnaia che conquista la prima vittoria in MotoGp nel Gp di Aragon al termine di un duello meraviglioso con Marc Marquez. Bellissimo l'abbraccio di Rossi, che dopo aver tagliato il traguardo si congratula con il ducatista per la prima vittoria in MotoGp. (DiariodelWeb.it)

Ducati DesmosediciGP voto 9. La moto perfetta non esiste, ma ad Aragon la Ducati sembrava ad altissimo livello. Brad Binder 6. Alla fine è sempre lui il miglior pilota KTM al traguardo, ma deve assolutamente migliorare in qualifica: non si può partire (quasi) sempre così indietro. (Moto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr