Covid, Spirlì: “Calabria torna in zona arancione”

Corriere di Lamezia INTERNO

Share 0 Condivisioni. 1 min, 13 sec. La Calabria torna in zona arancione.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha comunicato al presidente della Giunta, Nino Spirlì, il cambio di fascia della Calabria, a partire da lunedì 12 aprile.

«Il comportamento della nostra gente, il rispetto delle norme, l’aiuto delle forze dell’ordine e di tutti gli addetti alla sicurezza, quel senso di responsabilità che abbiamo, via via, accresciuto, hanno prodotto – commenta il presidente Spirlì – un importante risultato». (Corriere di Lamezia)

Su altri giornali

I tamponi. I nuovi casi segnano un aumento dei positivi nelle ultime ventiquattro ore dello 0,6 per cento rispetto al totale del giorno precedente. Firenze, 7 aprile 2021 - Covid Toscana, sono 1.153 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime ventiquattro ore nella regione, che portano a 28.203 (comunque in calo dello 0,5 per cento rispetto a ieri) le persone in questo momento positive al covid-19. (LA NAZIONE)

“Le nuove raccomandazioni ci impongono di cambiare in corsa, per l’ennesima volta, la nostra programmazione – ha spiegato Bezzini -. Gli hub della Toscana stanno chiudendo perché non arrivano più dosi. (SienaFree.it)

Sono invecei soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui ilè risultato positivo.Gli attualmente positivi sono oggiin meno (-0,5%) rispetto a ieri. (SienaFree.it)

“Da qui a qualche ora firmerò delle ordinanze e sulla base dei numeri che abbiamo una parte significativa delle ordinanze porterà una parte del territorio dal rosso all’arancione”, ha dichiarato. “Le misure hanno prodotto una prima piegatura della curva – aggiunge Speranza – ma il contesto è ancora molto complicato con un tasso di diffusione del virus significativo“. (LaPresse)

I nuovi casi segnano un aumento dei positivi nelle ultime ventiquattro ore dello 0,6 per cento rispetto al totale del giorno precedente. I decessi comunicati nelle ultime ventiquattro ore assommano a venti: 13 uomini e 7 donne con un'età media di 80,8 anni. (Valdelsa.net)

L’indice di contagio Rt è invece a 1,02, anche in questo caso al di sotto di quell’1,25 che fa scattare il lockdown più duro Anche se oggi c’è stato un lieve calo, sono quasi 2.000 i pazienti ricoverati nei reparti ordinari, 285 in terapia intensiva. (Valdarno24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr