Draghi: “Non ho una data per le riaperture”. E sui vaccini: “Con che coscienza un giovane salta le liste?”- LA DIRETTA

Draghi: “Non ho una data per le riaperture”. E sui vaccini: “Con che coscienza un giovane salta le liste?”- LA DIRETTA
LaPresse INTERNO

Sul fronte delle riaperture, anche alla luce dell’incontro avuto con il leader della lega Matteo Salvini, Draghi ha spiegato che “è normale chiedere le riaperture” che sono anche “la migliore forma di sostegno all’economia.

Su AstraZeneca “la prima cosa da seguire sono le linee guida espresse da ministro Speranza e dal Cts.

“Ma con quale coscienza un giovane e la gente salta la lista sapendo che lascia esposti al rischio persone fragili. (LaPresse)

Ne parlano anche altre testate

Intanto i politici vivono su Marte, pensano al bonus vacanze, al bonus monopattino o al cashback. ANSA/GIUSEPPE LAMI | La protesta dei ristoratori in piazza Montecitorio a Roma. I politici? (Open)

Neanche due mesi dopo il giuramento, la luna di miele per il Governo Draghi sembrerebbe essere già finita, con le Regioni furiose per il caos vaccini creato dal caso AstraZeneca e un Matteo Salvini più che deluso dai dettami dell’ultimo decreto anti-Covid. (Money.it)

“I temi di confronto sono stati quelli su cui siamo d’accordo: salute e lavoro. Dividersi adesso su temi che non sono prioritari e fanno litigare il Parlamento non serve a nessuno”, ha aggiunto Salvini (LaPresse)

Salvini, riaperture: “Credo alla scienza, non esiste solo zona rossa. I dati diranno cosa fare”

Così il segretario del PD Enrico Letta dopo l’incontro con Matteo Salvini. (LaPresse) “Con la Lega andremo alle elezioni su fronti contrapposti, ma in questo momento sosteniamo il governo Draghi, tifiamo per il successo del governo Draghi e, quindi, lavoriamo insieme per il successo del governo Draghi, per far uscire l’Italia dalla pandemia, per far sì che le vaccinazioni avvengano e ci sia il successo della ripresa economica che tutti auspichiamo”. (LaPresse)

politica. "Abbiamo parlato di salute e lavoro, le uniche due emergenze di cui la Lega si sta occupando". di Redazione Online. "E' un dovere riaprire la seconda metà di aprile, se i dati lo permetteranno. (TG La7)

Così il leader della Lega Matteo Salvini dopo un incontro con il premier Draghi. Se per qualche ministro esiste solo il rosso è un problema politico”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr