Vaccini nelle aziende, c'è l'intesa "Seguito il modello Lombardia"

Vaccini nelle aziende, c'è l'intesa Seguito il modello Lombardia
Cremonaoggi INTERNO

Lo afferma l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi

L’Esecutivo nazionale ha seguito l’esempio della Lombardia dove si è avviato da tempo un percorso con le realtà associative.

Le imprese daranno il loro grande contributo e il connubio pubblico-privato sarà ancora una volta la nostra arma vincente”.

“Bene il Governo che anche sulla forte spinta di Regione Lombardia ha approvato il protocollo nazionale che detta le procedure delle somministrazioni dei vaccini in azienda. (Cremonaoggi)

Su altri media

Roma, 7 aprile - Sappiamo già quanto durano gli anticorpi prodotti dal Coronavirus nell'organismo delle persone che sono state positive, adesso si cerca di capire quanto dura l'efficacia del vaccino. Burioni ha quindi postato uno studio, pubblicato sul New England journal medicine, sulla presenza di anticorpi dopo la vaccinazione con il siero di Moderna (IL GIORNO)

OLTRE 7MILA AZIENDE. Nelle scorse settimane, sono state contate oltre 7mila imprese che hanno dato la disponibilità dei propri spazi, oltre 10mila locali offerti anche per periodi superiori a tre mesi. (Notizie - MSN Italia)

(mi-lorenteggio.com) Milano, 07 aprile 2021 – La Regione Lombardia, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi, ha approvato un bando da 360 mila euro per la nuova costruzione di centri di lavorazione della selvaggina e centri di sosta e pe ristrutturazione e ammodernamento di quelli esistenti. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Vaccini Covid, Burioni: "Da dati Moderna la protezione potrebbe durare per anni"

Covid, le altre notizie. Anzi, arrivano notizie eccezionali da Israele, dove, ricordiamoci, domina la variante inglese, ma sono molto avanti con le vaccinazioni". (il Resto del Carlino)

"Gli Stati più ricchi hanno stabilito un monopolio virtuale sulla fornitura mondiale di vaccini, lasciando le nazioni con le minori risorse ad affrontare le peggiori conseguenze sulla salute e sui diritti umani, generando così gravi e prolungate perturbazioni economiche e sociali", ha aggiunto Agnès Callamard. (RSI.ch Informazione)

Ma la campagna di vaccinazione in Umbria non è per il momento un modello nazionale, è in linea con molte altre realtà. Ma soprattutto quel qualcuno non avrebbe mai dovuto mettere le persone in attesa dopo il vaccino in quell'antro (PerugiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr