COPPA D'AFRICA - Tunisia-Mali, l'arbitro fischia la fine all'86°, tunisini pronti al ricorso

COPPA D'AFRICA - Tunisia-Mali, l'arbitro fischia la fine all'86°, tunisini pronti al ricorso
Approfondimenti:
Napoli Magazine SPORT

Il triplice fischio anticipato (per due volte) risulta incomprensibile anche perché nel secondo tempo ci sono state tre sostituzioni da parte della Tunisia e ben 5 (in tre slot) da parte del Mali

Le proteste della Tunisia (che era sotto 1-0) lo convincono a riprendere il gioco ma il triplice fischio definitivo arriva ancora in anticipo, a 17 secondi dal 90°.

Quando negli spogliatoi si è paventata l'idea di tornare in campo per 3 minuti, la Tunisia si è rifiutata di rientrare. (Napoli Magazine)

Su altri media

È finita nel modo più surreale possibile la partita tra Tunisia e Mali. — RMC Sport (@RMCsport) January 12, 2022 (Milan News)

La Tunisia non gioca il suo miglior calcio e viene messa sotto dal Mali che va avanti con il rigore di Koné. Calcio. Coppa d'Africa 2021, Tunisia-Mali 0-1: gli highlights di una gara surreale tra rigori, rossi e e la fine anticipata. (Eurosport IT)

Difficilmente Janny Sikazwe dirigerà ancora a un certo livello dopo quanto combinato oggi in Coppa d'Africa. Poi ci ha ripensato, ha fatto riprendere la sfida ma ha decretato una nuova chiusura a 15 secondi dal 90', non concedendo nessun minuto di recupero in un secondo tempo in cui sono capitate 6 sostituzioni, 3 richiami al VAR, un rosso e due rigori. (RSI.ch Informazione)

Il triplice fischio a 5' dalla fine, poi il caos finale: l'arbitro Sikazwe nell'occhio del ciclone

Al termine della gara, queste le parole di Mondher Kebaier, allenatore della Tunisia: "L'arbitro ha fischiato all'85' all'89', è follia. (Camerun) - Si conlude tra mille polemiche il match d'esordio del gruppo F di Coppa d'Africa tra Tunisia e Mali. (Tuttosport)

Il signor Sikazwe, accusato in passato di corruzione, deve abbandonare il campo scortato dalla polizia, ma la storia ha ancora un capitolo aggiuntivo in serbo.Dopo le premiazioni di fine partita e le conferenze stampa del caso, succede l'incredibile:e questo potrebbe comportare una sanzione nei suoi confronti, ma non è da escludere che possano presentare ricorso per reclamare l'errore tecnico dell'arbitro. (Calciomercato.com)

Dopo essersi reso conto dell'errore, il direttore di gara ha fatto riprendere il gioco, salvo poi chiudere le ostilità al minuto 89 e 47 secondi, nonostante un paio di revisioni VAR e varie interruzioni. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr