Calcio. Galbiate ringrazia Manuel Locatelli: "Orgogliosi di te"

Lecco Notizie SPORT

Tra il pubblico anche altri esponenti del mondo associativo di Galbiate, la mamma di Manuel e alcuni dipendenti comunali onorati della presenza di Manuel.

Il sindaco Montanelli ha avuto l’onore di ricevere in comune il giocatore della Juve. Il campione è stato anche protagonista di un incontro a Lecco con glii studenti della scuola Nava. GALBIATE – “Manuel Locatelli, orgogliosi di te”.

Questo il messaggio scritto sulla targa consegnata questa mattina, lunedì, al giocatore lecchese di serie A Manuel Locatelli cresciuto tra Galbiate e Pescate (Lecco Notizie)

Su altri media

E’ evidente che per strapparlo al club bianconero servirà un’offerta da capogiro, sui 100 milioni di euro. Le prestazioni dell’attaccante con la maglia della Juventus e della Nazionale italiana non stanno certamente passando inosservate. (CalcioMercato.it)

Restano Locatelli, punto fermo, McKennie (rientra giovedì) e Bernardeschi che dovrebbe riempire il vuoto in fascia sinistra. (Tutto Juve)

Ma la chance più importante del primo quarto di match è in favore del Belgio, che colpisce una traversa con Saelemaekers al 25′. Ma a punire il portiere ospite ci pensa Barella in avvio di ripresa: sugli sviluppi di un corner, il centrocampista italiano si coordina dal limite e infila all’angolino, battendo ancora una volta Courtois dopo i quarti degli Europei. (Liberoquotidiano.it)

Al 20' del secondo tempo è entrato Moise Kean a sostituire Raspadori come centravanti. Mancini ha schierato al centro della mediana Manuel Locatelli e all'ala sinistra Federico Chiesa. (ilBianconero)

Allegri può contare dunque su un centrocampista che ha gol nelle gambe, qualità assolutamente gradita e che lo fa emergere rispetto agli altri compagni di reparto che non riescono a migliorare il rendimento. (La Gazzetta dello Sport)

Per Federico resta possibile anche l’utilizzo in fascia, specie se gli equilibri del centrocampo bianconero permetteranno di usare due ali veramente offensive. Tappate le falle e ritrovato lo spirito della “sua” Juve, ci sarà spazio per innesti e valorizzazione di nuove forze: non solo Kulusevski, occhio anche a Kaio Jorge (Tutto Juve)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr