Juventus -Dybala, situazione complicata: il rinnovo è lontano

Juventus -Dybala, situazione complicata: il rinnovo è lontano
Juvenews.eu SPORT

Infatti non è certo che l'argentino se ne andrà a giugno, visto che potrebbe aspettare un anno e andare via a parametro zero.

Rapporti sempre più freddi tra l'attaccante e la società bianconera. redazionejuvenews. In questa stagione, il rapporto tra la società juventina e Paulo Dybala si è incrinato notevolmente.

Quest'ultima opzione, la società bianconera, vuole evitarla ad ogni costo

A compromettere ulteriormente la situazione è stata la cena a casa McKennie che ha costretto Andrea Pirlo a non convocare l'argentino per il derby di Torino. (Juvenews.eu)

Su altri giornali

In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise 2021 IamNaples. (IamNaples.it)

— Ilario RadioRadio (@IlarioDiGiovamb) April 5, 2021. Due sono andati via prima dell'arrivo dei Carabinieri. (100x100 Napoli)

Non è possibile e nemmeno accettabile che un calciatore vada in Nazionale sano e torni con il covid. Ci dispiace dirlo, ma siamo al ridicolo, la situazione legata a Leonardo Bonucci, non è grave, ma gravissima. (Tutto Juve)

La fidanzata di Paulo Dybala: “quelle cene le facciamo tutti i mercoledì” - Non è la radio

Da valutare le loro condizioni verso la gara con il Napoli La Juventus si è ritrovata questa mattina alla Continassa per l’allenamento: agli ordini di Pirlo anche Arthur, McKennie e Dybala. La Juventus si è ritrovata alla Continassa per l’allenamento anche nella mattina di Pasqua. (Lazio News 24)

Si scende poi nel dettaglio: “Dybala sta meglio e dovrebbe andare in panchina. In casa Juventus oggi c’è un fronte più atteso: McKennie, Arthur e Dybala, sospesi per il derby di sabato per la festa a cui hanno partecipato mercoledì scorso. (SOS Fanta)

Oriana Sabatini, showgirl argentina fidanzata di Paulo Dybala, è rimasta sbigottita dalla mancata convocazione del suo ragazzo, escluso al pari di Arthur e McKennie per la cena “clandestina” organizzata dal centrocampista americano a Torino con venti persone, violando le restrizioni del Dpcm in vigore. (Non è la Radio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr