Il coprifuoco slitta a mezzanotte: a breve sarà abolito definitivamente

Il coprifuoco slitta a mezzanotte: a breve sarà abolito definitivamente
RavennaToday INTERNO

A partire da lunedì 7 giugno, per tutte le regioni gialle e quindi anche per l'Emilia-Romagna il coprifuoco si sposta: sarà infatti vietato restare fuori casa tra la mezzanotte e le cinque del mattino.

Ma restano sempre un obbligo l'utilizzo della mascherina e il distanziamento sociale.

Ma restano sempre un obbligo l'utilizzo della mascherina e il distanziamento sociale. Migliorano i dati legati alla pandemia, le restrizioni anti covid si allentano e la notte si allunga di un'ora. (RavennaToday)

Ne parlano anche altre fonti

Si estende, dunque, come preventivato il limite per il rientro a casa ultima tappa, prima del superamento completo della misura, fissato dall'ultimo "dl riaperture" al 21 giugno. (TerlizziLive)

Da oggi sette regioni sono in zona bianca: quasi 12 milioni di cittadini, circa uno su cinque, non sono più soggetti a (molte) restrizioni. Alcune regole, comunque, rimangono in vigore anche in zona bianca. (Vanity Fair.it)

A beneficiarne – continua la Coldiretti – è il turismo nazionale e straniero con il green pass che potrebbe consentire l’arrivo di 28 milioni di turismi europei che prima della pandemia venivano in vacanza in Italia durante l’estate. (Giornale di Puglia)

Da oggi ora d'aria in più con il coprifuoco alle 24. Nuove 4 Regioni in zona bianca - PRIMAPRESS.IT

Grazie alla fine dei divieti a Venezia riaprirà. il Casinò. – VENEZIA, 07 GIU – Il Veneto entra da oggi in zona. bianca, quella di rischio più basso per il contagio Covid, e. riassapora ill ritorno alla quasi normalità, con tutte le. (euronews Italiano)

Ce lo ha spiegato lui stesso “E’ sicuramente una buona notizia e questo ci permetterà di lavorare di più – ci ha spiegato Massimo Ceccarini, vicepresidente di Confesercenti e presidente dell’associazione Isola che non c’è della zona pub di Latina – iniziamo a respirare un po’ di normalità, pur stando sempre attenti alle disposizioni e seguendo il contingentamento per i locali del centro”, che in effetti ha creato qualche problema. (Lunanotizie)

Sempre oggi sono 4 le Regioni che entrano in zona bianca, dopo Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia: sono il Veneto, la Liguria, l'Umbria e l'Abruzzo. Le aperture di attività commerciali riguardno, invece, parchi divertimento, parchi acquatici e parchi a tema, sale giochi e sale bingo, fiere e sagre, centri termali e centri benessere, palazzetti dello sport al chiuso (riempiti al 25% della loro capienza) (PrimaPress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr