Le curve decrescono, ma è finito il calo importante. Zaia: «Evitiamo assembramenti»

Le curve decrescono, ma è finito il calo importante. Zaia: «Evitiamo assembramenti»
VeneziaToday INTERNO

«Continuiamo ad avere una decrescita nella curva dell'infezione, ma da un po' di giorni si è interrotto il calo più importante, anche in terapia intensiva.

La vera preoccupazione sono gli assembramenti, evitiamo di esporci ai contagi e rispettiamo le norme».

La conferenza è stata l'occasione per Zaia di lanciare l'ennesimo appello sul fronte vaccinazioni: «Da stamattina abbiamo in magazzino 275mila dosi. (VeneziaToday)

La notizia riportata su altri media

Zaia in diretta. SEGUI LA DIRETTA PUBBLICA . Ha preso la parola Luca Zaia che ha ricostruito l'origine e la storia della pandemia in Veneto. Il massimo di stress per la macchina era di 25mila tamponi al giorno, tutto il resto è stato raggiunto dai test rapidi (ilgazzettino.it)

La bella stagione dovrebbe darci una mano ma questa non deve essere una scusa per non portare più la mascherina o assembrarsi in giro per le città». Lunedì 3 maggio Luca Zaia inizia con queste parole il nuovo punto sull'emergenza Covid in Veneto. (TrevisoToday)

Zaia: «Numeri in calo ma serve prudenza. Commissione d'inchiesta su seconda ondata? Facciamola»

I sessantenni corrono a vaccinarsi, i settantenni arrancano. E a partire da giovedì 29 hanno affollato gli «hub» sparsi per il Veneto. (Corriere della Sera)

Il presidente della Regione ha fornito come sempre innanzi tutti i dati aggiornati alle ore 8 di questa mattina. Dati. Nelle ultime 24 ore sono 364 i contagi contagi "scovati" 9537 tamponi - tra rapidi e molecolari - con un'incidenza del 3,82%. (PadovaOggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr