Silvio Berlusconi: "Quella è la mia vera malattia". Attacca la sinistra: "Se ne sono resi conto solo ora?"

Silvio Berlusconi: Quella è la mia vera malattia. Attacca la sinistra: Se ne sono resi conto solo ora?
Per saperne di più:
LiberoQuotidiano.it INTERNO

10 giugno 2021 a. a. a. Lo dice a chiare lettere Silvio Berlusconi: "Io mi sento meglio, ma sono i giudici la mia vera malattia".

E in questo scenario, in cui il tema della giustizia è tornato centrale nel dibattito politico, era scontato che il Cavaliere reagisse.

Ora l'ultimo processo Ruby, le cui udienze sono state però continuamente rinviate per via dei suoi problemi di salute.

Insomma, adesso si sono svegliati tutti e parlano una sola lingua, conclude Berlusconi: "La mia"

"Dopo 36 processi e oltre 3.000 udienze, e dopo aver speso 770 milioni in avvocati" non può che essere così. (LiberoQuotidiano.it)

Ne parlano anche altri giornali

Con un anno di ritardo a causa della pandemia l'Europa prova a tornare alla normalità con il calcio e l'Italia è in prima linea. Un incoraggiamento alla nazionale ma anche al Paese, che anche grazie al calcio cerca di ripartire per risollevarsi dopo la pandemia. (ilGiornale.it)

Nella giornata di domenica infine è previsto l’intervento conclusivo del Presidente Silvio Berlusconi.” Un segnale importante per la nostra provincia, duramente colpita dalle fasi iniziali della pandemia e che ancora oggi sta pagando il conto economico e sociale della crisi sanitaria ed economica. (Araberara)

Enrico Michetti ha dato vita a un simpatico siparietto durante la conferenza stampa indetta dal centrodestra per presentarlo in qualità di candidato a sindaco di Roma. Inoltre non è passato inosservato il buon feeling che sembra già esserci tra Michetti e Simonetta Matone, possibile pro-sindaca. (Liberoquotidiano.it)

TACCUINO DEL CENTRODESTRA - Berlusconi punta su Draghi per ritardare la resa dei conti

La loro protesta ha già provocato un accenno di frenata da parte di Silvio Berlusconi. Tempo di lettura 5 Minuti. Com’era ovvio, ai primi annunci di Federazione o fusione per non dire annessione, sono scoppiati tumulti dentro Forza Italia. (Quotidiano del Sud)

Aggiunge: «Berlusconi ha parlato spesso di partito unico, di una grande forza liberale conservatrice, magari in vista del 2023, quando si voterà». Qualcosa del genere avverrebbe alle politiche del 2023: un modo per garantire gli accordi in modo ancora più solido (ilGiornale.it)

LA LEGA E I CESPUGLI. Quella era un’altra guerra, altre macchine, ma anche un’altra Italia che non corrisponde più minimamente a quella di oggi. (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr