Etna, il vulcano scalda i motori per il 5° parossismo: tremore vulcanico in aumento, le immagini in diretta

Etna, il vulcano scalda i motori per il 5° parossismo: tremore vulcanico in aumento, le immagini in diretta
MeteoWeb INTERNO

I vulcanologi dell’INGV di Catania (Osservatorio Etneo), sono come sempre molto attenti nel monitoraggio della situazione in tempo reale.

La sorgente del tremore mostra un graduale spostamento verso il Cratere di SE, ad una profondità di 2.500 metri sopra il livello del mare

Il 5° parossismo degli ultimi sei giorni dovrebbe verificarsi durante la notte.

Dalle 22:10 circa l’ampiezza media del tremore vulcanico mostra un repentino ulteriore incremento; allo stato attuale l’ampiezza rientra nel livello alto. (MeteoWeb)

Ne parlano anche altri giornali

Il servizio di Daniele Lo Porto per Tgs In particolare si studia la composizione del magma. (TGS)

La localizzazione della sorgente permane al di sotto del Cratere di Sud-Est ad una quota di circa 2.800 metri al di sopra del livello del mare. L'ampiezza media del tremore, che segnala il movimento del magna nei condotti interni del vulcano, dopo la fase di incremento, alle 05:40 ha subito una riduzione, raggiungendo il livello medio dove tuttora permane. (ansa.it)

Non è raro, ma non è usuale la sua presenza nelle eruzioni del vulcano attivo più alto d’Europa: i magmi rilevati sull'Etna negli ultimi decenni sono stabilmente di tipo basaltico. "Primitivo" è un termine usato dai vulcanologi per riferirsi a quei magmi la cui composizione è poco cambiata rispetto a quella del mantello terrestre dove si sono formati. (RagusaNews)

Etna: magma ‘primitivo’, arriva dal profondo del vulcano

Non è raro, ma non è usuale la sua presenza nelle eruzioni del vulcano attivo più alto d’Europa: i magmi rilevati sull’Etna negli ultimi decenni sono stabilmente di tipo basaltico. (Livesicilia.it)

Alle prime fasi dello 'spettacolo', come testimoniato da scatti fotografici postati dell'Ingv-Oe sulla pagina Facebook INGV vulcani, ha 'assistito' dall'alto una luna che 'tramontava'. (Rai News)

Il magma coinvolto negli ultimi eventi parossistici dell’Etna proviene dai suoi condotti interni, e’ tutto dello stesso tipo ed e’ uno dei piu’ “primitivi” fra quelli emessi nel corso delle eruzioni del cratere di Sud-Est negli ultimi 20 anni. (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr