Zangrillo e Covid-19, chi sui media spaventa le persone andrebbe sanzionato

Zangrillo e Covid-19, chi sui media spaventa le persone andrebbe sanzionato
Sputnik Italia INTERNO

Netta presa di posizione contro chi sui media crea allarmismo o spaventa le persone riguardo al Covid-19 da parte del professore Alberto Zangrillo, direttore del Dipartimento di anestesia e terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.Per Zangrillo “i media si sono innamorati del filone Covid”, tuttavia crede che “c’è un enorme responsabilità di chi comunica: ad un qualsiasi personaggio in cerca di autore è sufficiente parlare di una delle 24 lettere dell’alfabeto greco e si ritrova scienziato”, dice intervistato dall’Adnkronos Salute. (Sputnik Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Contro Covid, conclude oggi, "la cura tempestiva e corretta vale più di 1.000 tamponi". "State tranquilli, però: su 100 persone che parlano quotidianamente sui media, forse una ha visto negli occhi la malattia". (Adnkronos)

Per quanto concerne, invece, la questione Coronavirus, Zangrillo ha voluto concludere così il proprio intervento a mezzo stampa: “La cura tempestiva e corretta vale di più di 1.000 tamponi” State tranquilli, però: su 100 persone che parlano quotidianamente sui media, forse una ha visto negli occhi la malattia”. (Il Sussidiario.net)

Covid, Zangrillo all’attacco: “Chi spaventa va sanzionato”. Alberto Zangrillo ha puntato il dito contro giornali e televisioni, ma non solo: “I media si sono innamorati del filone Covid“, ma “c’è un enorme responsabilità di chi comunica: a un qualsiasi personaggio in cerca di autore è sufficiente parlare di una delle 24 lettere dell’alfabeto greco e si ritrova scienziato“. (Virgilio Notizie)

Zangrillo smonta l'allarme: "Ecco cosa vale più di 1000 tamponi"

Spaventare le persone con toni allarmanti andrebbe sanzionato ", ha proseguito Alberto Zangrillo, individuando in una certa tipologia di comunicatori la base dell'allarmismo degli ultimi giorni. In queste ore anche nel nostro Paese è tornato a salire l'allarme Covid ma gli esperti tranquillizzano sull'effettiva gravità della situazione. (ilGiornale.it)

pic.twitter.com/JtEDCc0Rno — Alberto Zangrillo (@azangrillo) July 19, 2021. Poco più di mese fa Zangrillo aveva dichiarato che il virus è sostanzialmente in letargo A fronte di questi numeri reali, dedicare le prime 6 pagine del @Corriere al #COVID19 🦠 equivale, a mio parere, a creare panico. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr