Fondazione Arena, confermato sciopero del 15 luglio. Luci spente sull'Aida

VeronaSera CULTURA E SPETTACOLO

Solidale con la protesta dei lavoratori di Fondazione Arena, il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco

E così i sindacati hanno confermato per giovedì prossimo, 15 luglio, lo sciopero dei lavoratori di Fondazione Arena.

I rappresentanti delle sigle sindacali che hanno indetto lo sciopero sono rimasti insoddisfatti dall'ultimo incontro avuto con la direzione dell'ente lirico di Verona. (VeronaSera)

Se ne è parlato anche su altre testate

«Questo sciopero si poteva evitare - conclude la nota sindacale - imbastendo, nei mesi, concrete e costruttive relazioni sindacali e offrendo, anche solo all'ultimo minuto, un segno di reale discontinuità. (ilgazzettino.it)

Le poche comunicazioni consegnate, lacunose e volutamente non ufficiali, prefigurano un pesante depauperamento delle maestranze artistiche e tecniche direttamente impiegate nella produzione, che sono il vero valore che contraddistingue una Fondazione lirica, a favore di un ulteriore aumento delle figure dirigenziali e di un rafforzamento della struttura amministrativa, con manifeste intenzioni di stabilizzare figure reclutate al di fuori dei meccanismi di selezione pubblica (Vicenza Più)

Le organizzazioni sindacali di Fondazione Arena dichiarano inevitabile lo sciopero generale di oggi, 15 luglio, indetto per rivendicare la situazione dei lavoratori dell'anfiteatro. Per il bene del futuro di Fondazione Arena e dei suoi lavoratori è ora di cambiare per ripartire. (Daily Verona Network)

Malcontento tra i lavoratori. Nessun elemento di discontinuità e di garanzia è stato quindi concretamente offerto alle OO.SS Alcuni lavoratori sono stati obbligati a sottoscrivere una coercizione contrattuale di rinuncia ai diritti pregressi per poter lavorare, mentre chi non ha accettato non è stato contrattualizzato. (Prima Verona)

E solo grazie ad un cospicuo intervento finanziario del Comune di Verona, della Provincia, di Cattolica e di imprenditori privati. Scelte avventate potrebbero essere in questo momento fatali, se invece che essere frutto di valutazioni responsabili a tutela della Fondazione rispondessero ad interessi esterni (PrimoWeb)

«Un anno di stop per prepararsi alla ripresa, un anno che Fondazione Arena poteva utilizzare per sistemare le storture amministrative e di gestione del personale. (PrimoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr