Trek-Segafredo, Luca Guercilena: “Nessun accordo con Hindley, non abbiamo nemmeno iniziato trattative. Con Nibali parleremo dopo il Giro”

Trek-Segafredo, Luca Guercilena: “Nessun accordo con Hindley, non abbiamo nemmeno iniziato trattative. Con Nibali parleremo dopo il Giro”
SpazioCiclismo SPORT

Vogliamo arrivarci nel miglior modo possibile e dopo il Giro vedremo.

Da un punto di vista psicologico, ne ha le capacità, di sicuro, ma gli piacerebbe anche testarsi su strada.

Quando il discorso si sposta sullo Squalo dello Stretto, invece, appare chiaro che sarà decisiva la volontà del corridore: “Parleremo con Vincenzo dopo il Giro.

Luca Guercilena smentisce un accordo tra Jai Hindley e la Trek Segafredo. (SpazioCiclismo)

Su altri media

La Curva Nord dell'Inter organizza una festa per lo scudetto in occasione dell'ultima di campionato, il 23 maggio. Vincenzo Nibali correrà al Giro d'Italia, dopo il via libera del dottor Tami che lo aveva operato (La Gazzetta dello Sport)

Voglio provare a lasciare un segno al Giro, ma solo per strada capirò come farlo” Ma ora, finalmente, posso solo pensare alla competizione che, ora più che mai, sarà quella di vivere giorno per giorno. (Cicloweb.it)

Infatti oltre a Vincenzo Nibali, presenza confermata del palermitano Giovanni Visconti e, al momento ufficiosamente, anche del ragusano Damiano Caruso Soltanto nelle prime due edizioni nel 2007 e nel 2008 Vincenzo si è piazzato fuori dai primi 10. (Tempo Stretto)

Giro d’Italia 2021, Vincenzo Nibali: “Impossibile dire se punterò alla classifica o alle tappe ma voglio lasciare il segno”

Venti giorni dopo la frattura del polso destro avvenuta in un incidente di allenamento a Lugano, lo squalo del ciclismo azzurro ha deciso di prendere parte alla corsa rosa che parte (a cronometro) da Torino l’8 maggio. (Corriere della Sera)

Un recupero lampo quello del campione siciliano, che era caduto il 14 aprile scorso in allenamento procurandosi la frattura del radio della mano destra con conseguente intervento chirurgico e l'applicazione di una placca e la successiva fisioterapia. (Sport Mediaset)

Emilio Magni, il medico della Trek-Segafredo, che ha seguito Nibali durante il suo recupero, ha spiegato la situazione: “Il chirurgo che ha operato Vincenzo, il dott Ma ora, finalmente, posso solo pensare alla competizione che, ora più che mai, sarà quella di vivere giorno per giorno. (SpazioCiclismo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr