NielsenIQ: inflazione retail al 6% a fine anno, e la spesa cambia

Tiscali Notizie ECONOMIA

Ma a Linkontro si parla realisticamente, per i consumi, di un autunno "caldo" a causa del ridotto potere di acquisto dei consumatori italiani

"A parità di paniere e di volumi l'inflazione è del 4,8% - spiega Luca De Nard, amministratore delegato di NielsenIQ Italia - Il consumatore cosa sta facendo?

- dice l'amministratore delegato di NielsenIQ - Questo si rifletterà sui volumi, sicuramente negativi dell'1 o del 2 per cento. (Tiscali Notizie)

La notizia riportata su altre testate

Secondo una ricerca della società NielsenIQ sui consumi delle famiglie italiane, da quando la Russia ha invaso l'Ucraina si sono aggravate le diseguaglianze tra le famiglie italiane ed è cresciuto il numero di quanti fanno fatica a far quadrare i propri bilanci e al supermercato devono porre estrema attenzione nel fare la spesa. (Yahoo Notizie)

"A parità di paniere e di volumi l'inflazione è del 4,8% - spiega Luca De Nard, amministratore delegato di NielsenIQ Italia - Il consumatore cosa sta facendo? Ma a Linkontro si parla realisticamente, per i consumi, di un autunno "caldo" a causa del ridotto potere di acquisto dei consumatori italiani (Il Sole 24 ORE)

Questo è uno dei motivi per cui, in questo anno di ripartenza, noi abbiamo un dato molto positivo, perché sono tornati gli stranieri, però tanti italiani hanno deciso di rimanere in Italia”. “I russi pesano il 2% del totale del fatturato del turismo; ce ne faremo una ragione. (LaPresse)

Secondo i dati di NelesIQ se a febbraio 2022 le famiglie in difficoltà erano il 10 per cento, e quelle che erano appena uscite da un quadro di crisi ma stabilizzate erano il 14 per cento, ad oggi le famiglie in difficoltà sono cresciute fino al 17 per cento. (Yahoo Italia)

Ma a Linkontro si parla realisticamente, per i consumi, di un autunno "caldo" a causa del ridotto potere di acquisto dei consumatori italiani - dice l'amministratore delegato di NielsenIQ - Questo si rifletterà sui volumi, sicuramente negativi dell'1 o del 2 per cento. (il Dolomiti)

Sabato 21 maggio 2022 - 10:31. Effetto guerra: il 17% le famiglie in difficoltà nel fare la spesa. A febbraio erano al 10%. Se a febbraio del 2022 le famiglie in grave difficoltà erano il 10 per cento, e quelle che erano appena uscite da un quadro di crisi, ma stabilizzate, erano il 14 per cento, ad oggi sono cresciute fino al 17 per cento le famiglie in grave difficoltà e sono diminuite fino al 9 per cento quelle che devono razionalizzare con attenzione per non tornare in sofferenza. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr