STELLANTIS/ La domanda dopo i risultati superiori alle attese

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Il meccanismo che si innesta con unità vendute inferiori e prezzi superiori è molto favorevole fino a un certo punto, ma poi comincia a incepparsi e bisogna rivedere ferocemente la capacità produttiva

Senza voler nulla togliere al gruppo guidato da Tavares si può notare un trend simile in tutti i gruppi auto globali.

I produttori auto, quindi, hanno potuto tenere su i prezzi, limitando o annullando gli sconti che di solito venivano offerti ai clienti, e hanno migliorato il mix di vendita con auto di segmenti superiori o più “accessori”. (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altri giornali

I conti positivi permettono di migliorare i target per il 2021 e spingono il titolo che chiude a +4%. Volano i ricavi di Stellantis nel primo semestre dell'anno, il piano di sinergie porta già 1,3 miliardi di benefici di cassa, ma la carenza di semiconduttori pesa sul cash flow negativo per 1,2 miliardi. (Giornale di Sicilia)

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. (Borsa Italiana)

Ibrido alla spina entro fine 2021 anche per Jeep mentre nel 2022 sono attesi ben 10 nuovi lanci, con 6 modelli con tecnologia ibrida plug-in e 5 nuove full electric. Stellantis si prepara ad accelerare i piani di elettrificazione dei modelli in gamma ai suoi marchi. (FormulaPassion.it)

Uno scenario che spaventa anche i sindacati, tra cui la Fiom, che spiega: “Stellantis consolida i risultati finanziari ma è alta la preoccupazione per il futuro delle lavoratrici e dei lavoratori e degli stabilimenti in Italia”. (FormulaPassion.it)

Per il 2022 sono previste produzioni per 170.000 motori Ducato e circa 120.000 per altre motorizzazioni diesel su autoveicoli. Vengono prodotti i grandi motori Diesel. (Startmag Web magazine)

arlos Tavares sorprende il mercato e, in un momento non facile per l’auto, migliora in misura significativa gli obbiettivi di redditività che il gruppo Stellantis si era dato a inizio anno. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr