Covid, movida al setaccio a Cagliari: cuoco senza mascherina e aperture oltre l'orario, locali chiusi

La Nuova Sardegna ECONOMIA

Oltre alla sanzione è stata disposta la chiusura immediato dell'attività mentre seguirà provvedimento di sospensione e di chiusura temporanea dell'attività.

Sebbene sia in vigore da qualche giorno la "zona bianca”, non si allentano i controlli della polizia locale di Cagliari per il rispetto delle misure di contenimento del virus Covid-19 e sul rispetto delle relative ordinanze del sindaco.

Sempre nel centro storico sono state contestate altre violazioni per occupazioni abusive del suolo pubblico da parte di alcune attività di somministrazione di alimenti e bevande

Per quest'ultima violazione verrà disposta dal prefetto la sospensione e la chiusura temporanea dell'attività. (La Nuova Sardegna)

La notizia riportata su altri media

Il bollino verde potrebbe essere, dunque, la spinta finale a numeri che già volano: secondo Manca, fra luglio e agosto in Sardegna arriveranno 10 milioni di turisti, il 70% circa delle cifre pre pandemia. (Il Riformista)

I due hanno litigato e lui, ubriaco, l’ha lasciata in strada ed è fuggito con il figlio, che era in macchina con loro. La polizia si è messa nel frattempo sulle tracce dell’uomo, rintracciato e fermato vicino al casello di Aulla (Massa Carrara) (L'Unione Sarda.it)

Il commissario dell'Ats Massimo Temussi prova a rassicurare ricordando che “a luglio tutti i sardi avranno la prima dose”. CASI IN DISCESA – Nel frattempo cresce l'attesa per l'ingresso della Sardegna nella zona verde europea, un ulteriore riconoscimento che potrebbe fungere da nuovo stimolo per un’apertura al turismo non solo italiano (L'Unione Sarda.it)

In totale sono stati eseguiti 1.316.278 tamponi, per un incremento complessivo di 2.149 test rispetto al dato precedente. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 30 nuovi casi. (Cagliaripad)

“Come è noto, la Sardegna registra una condizione di rilevante arretramento e sottosviluppo su tutte le sei missioni del Piano – scrivono i sindaci – che si evince dai dati drammatici sullo spopolamento, sulla disoccupazione, sulla dispersione e l’abbandono scolastico; condizione che potrebbe seriamente aggravarsi, pregiudicando ogni possibilità di Sviluppo Sostenibile e di ripartenza dell’isola se non si dovesse realizzare un’adeguata e consistente crescita delle Fonti rinnovabili, incrementando anche la diffusione dell’idrogeno green, così come previsto dal Pnrr nella Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”. (SardiniaPost)

NEL DETTAGLIO – Sul territorio, dei 56.886 casi positivi complessivamente accertati, 14.885 (+2) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.659 nel Sud Sardegna, 5.161 a Oristano, 10.924 (+2) a Nuoro, 17.243 (+5) a Sassari Bassi i numeri del Covid in Sardegna nonostante quasi 3mila tamponi effettuati nell’ultimo giorno. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr