Salasso carburanti, i prezzi aumentano ancora

Toscana Media News ECONOMIA

Non succedeva dal 2014.

Secondo i nuovi dati diffusi oggi dal Ministero della transizione ecologica, in modalità self service il costo di un litro di benzina si attesta a 1,746 euro (la scorsa settimana era 1,733), quello del gasolio a 1,608 euro (scorsa settuimana 1.593), il Gpl a 0,826 euro (scorsa settimana 0,817), il gasolio da riscaldamento 1,406 (1,403).

Tutti i dati aggiornati del Ministero della transizione ecologica. (Toscana Media News)

Ne parlano anche altri giornali

Nel paese la benzina è aumentata di oltre il 70% in poco più di un anno. In piazza, in protesta, sindacalisti, indigeni, agricoltori e diversi lavoratori per protestare contro l’aumento dei prezzi: la benzina è aumentata di oltre il 70% in poco più di un anno (LaPresse)

Le cifre sono riportate dall’Unione consumatori e riguardano i dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica che sottolinea come il prezzo del gasolio sia ai massimi dal 2014 quando svettò a 1749 euro al litro, mentre per il Gpl bisogna tornare addirittura al 3 febbraio 2014 per trovare un valore più alto, 0,844 euro al litro. (La Provincia di Biella)

Il settore, già in ginocchio per i regolamenti Ue come la riduzione delle giornate di pesca, rischia lo stop definitivo“. “L’impennata del prezzo del gasolio rischia di portare al blocco delle marinerie con conseguenze drammatiche per il comparto della pesca e per i consumatori. (pesceinrete.com)

I prezzi di benzina e diesel continuano a salire, in Italia, come nel resto d'Europa (e di altri Paesi del mondo). C'è poi la strada di un accordo con i Paesi produttori di petrolio, che hanno interessi sul gas (EuropaToday)

In modalità self service, infatti, la benzina ha un costo medio pari a 1,746 euro al litro, mentre il Diesel è disponibile a 1,608 euro al litro. Non accenna a fermarsi il rialzo del prezzo carburanti: fare rifornimento costa sempre di più, come non accadeva ormai da sette anni. (AutoMotoriNews)

Milano, 29 ott. (LaPresse) – “Gli effetti devastanti delle mafie sono attuali ancora oggi, ma forse anche più insidiosi che nel recente passato”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr