Congo: chi era Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano ucciso

Congo: chi era Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano ucciso
LaPresse INTERNO

Nel 2013 rientra alla Farnesina dove riceve l’incarico di capo segreteria della direzione generale per la mondializzazione e gli affari globali

Alla Farnesina viene assegnato alla direzione per gli Affari Economici, ufficio sostegno alle imprese, poi alla segreteria della direzione generale per l’Africa.

Successivamente è vice capo segreteria del sottosegretario di stato con delega per l’Africa e la cooperazione internazionale (2004). (LaPresse)

Su altre testate

“Ci siamo già attivati per riportare i loro corpi in Italia il prima possibile”, aggiunge il Titolare della Farnesina (LaPresse)

(LaPresse) – “Dolore e tristezza” sono gli stati d’animo espressi dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a nome di tutta la Giunta, dopo aver appreso la notizia della morte dell’ambasciatore Luca Attanasio, nativo di Saronno, in provincia di Varese, e del carabiniere Vittorio Iacovacci. (LaPresse)

Nel video amatoriale lo scontro a fuoco durante la fuga degli assalitori (LaPresse)

Congo, Sant’Egidio: “Attanasio sempre in prima persona nelle realtà più difficili” | INTERVISTA

A Kinshasa era stato nominato Incaricato d'Affari il 5 settembre 2017, e poi confermato quale incaricato d'Affari con Lettere, nel gennaio 2019. Luca Aattanasio, 43 anni, nato a Saronno (Varese) il 23 maggio 1977 e cresciuto a Limbiate, l'ambasciatore italiano ucciso oggi in Congo assieme ad un carabiniere nel corso di un attacco, è uno degli ambasciatori più giovani del nostro Paese. (QUOTIDIANO.NET)

Vittorio Iacovacci, 30 enne carabiniere ucciso in Congo in un attentato, era in servizio al 13° Reggimento carabinieri Friuli Venezia Giulia, di stanza a Gorizia. E’ rimasto ucciso in un attacco avvenuto questa mattina contro il convoglio delle Nazioni Unite nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo. (UdineToday)

Li seguiva facendo squadra con gli italiani sul luogo, credeva molto in una presenza unita di imprenditori, volontari, attivisti, missionari. Chi lo conosceva bene ne parla come di una persona carica di entusiasmo e completamente dedita al lavoro. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr