Covid, blu di metilene nuova arma per bloccare infiammazione: lo studio

Adnkronos ESTERI

Così al danno diretto provocato dal virus e dalle citochine "si somma il danno ischemico provocato dai trombi a livello cardiaco, cerebrale".

Lo studio, di cui parla oggi il Giornale.it, riguarda ancora un piccolo numero di pazienti.

"Recenti studi in provetta hanno inoltre dimostrato che il blu di metilene ha una potente azione antivirale, rendendolo idoneo a contrastare sia la fase virale che quella infiammatoria della malattia". (Adnkronos)

Su altre testate

A cosa serve il blu di metilene e quali sono gli effetti collaterali. In merito al blu di metilene, “recenti studi in provetta hanno dimostrato che ha una potente azione antivirale, rendendolo idoneo a contrastare sia la fase virale che quella infiammatoria della malattia”. (Virgilio Notizie)

"Il blu di metilene blocca l'infiammazione". Ma torniamo all'attualità: questo composto potrebbe bloccare l'infiammazione provocata dal virus Sars-Cov-2. "Il blu di metilene, e tanti studi lo dimostrano, blocca la produzione di tutte le citochine, non soltanto di una, e blocca la produzione di radicali liberi. (ilGiornale.it)

Lo studio, di cui parla oggi il Giornale.it, riguarda ancora un piccolo numero di pazienti. Così al danno diretto provocato dal virus e dalle citochine "si somma il danno ischemico provocato dai trombi a livello cardiaco, cerebrale". (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr