Scuola, Bianchi 'inaugura' il primo giorno: "Dad ormai alle spalle, una gioia le classi piene di ragazzi"

Scuola, Bianchi 'inaugura' il primo giorno: Dad ormai alle spalle, una gioia le classi piene di ragazzi
Corriere dell'Umbria INTERNO

Stiamo lavorando da aprile a una scuola nuova, più inclusiva, affettuosa, e stiamo lavorando anche su questo aspetto delle mascherine".

Tutti dobbiamo sapere che stiamo lavorando per tornare a alla nostra scuola, nuova, più inclusiva, più affettuosa e capace di rispettare tutti".

E sui test salivari: "Tutti siamo consci che bisogna andare verso strumenti semplici da usare e precisissimi nel risultato

"La didattica a distanza conto di averla lasciata alle spalle", aggiunge il ministro sottolineando che adesso bisogna concentrarsi sull’aumento del "digitale in classe". (Corriere dell'Umbria)

Se ne è parlato anche su altri media

Ci dicono che verrà rispettata la privacy di ognuno. Il 14 settembre ci sarà lo sciopero, molti docenti risulteranno in servizio ma assenti se aderiranno ad esso. (Tecnica della Scuola)

"Una situazione questa ampiamente conosciuta da mesi e non risolta nei tempi previsti dell’apertura scolastica" si lamenta la Cgil, che definisce il ricorso alla Dad in questo caso "inaccettabile" e chiede "urgentemente di essere convocati in città metropolitana" mentre nel frattempo andranno trovate soluzioni alternative "individuando immediatamente spazi alternativi nel territorio". (BolognaToday)

Oggi la scuola per 126 studenti delle scuole medie di Villongo riprenderà nei saloni dai soffitti affrescati e con vetrate di fine Ottocento del palazzo del Municipio, fresco di restyling e attrezzato proprio per questo motivo Nella Bergamasca dovranno essere “invitati” a questo test 1.770 studenti, 1.096 delle scuole elementari e 674 delle medie. (IL GIORNO)

Green pass, test salivari, classi in Dad: breve guida alle nuove regole per il rientro a scuola

Nonostante il decreto stabilisca che la scuola debba essere in presenza, se in caso di un contagio, tutta la classe andrà in didattica a distanza, non cambia nulla rispetto allo scorso anno; la situazione sarebbe identica. (MeteoWeb)

Se considerate che non tutto il Paese è partito, ma 4.500 scuole su 8.000, pensate che risultato straordinario che è» Il ministro Bianchi commenta l’inizio dell’anno dando qualche notizia. (La Stampa)

La scuola, insomma, è pronta a ripartire domani 13 settembre, ad eccezione di alcune regioni, tra cui Puglia e Calabria che riapriranno gli istituti scolastici il 20 settembre. Nel caso di contagio, solo la classe infettata andrà in Dad, dunque non ci saranno interi istituti a casa. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr