Amministrative Milano, Sala “il centrosinistra è più compatto” – giornalepartiteiva.it

Il Giornale delle Partite IVA INTERNO

Io posso dire che il centrosinistra in questo momento mi sembra più compatto”.

. “È ovvio che nel centrodestra ci sia una certa tensione e anche una lotta per la leadership in vista di un’evidente crescita di Fratelli d’Italia.

Lo ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala a margine della sua visita al banchetto organizzato dalla lista Milano in Salute

C’entra relativamente ma un po’ si rifletterà sulle questioni milanesi. (Il Giornale delle Partite IVA)

Su altre testate

Io spero che il confronto sia sulle diverse visioni della città, sulle proposte e non sull’enunciazione dei problemi” (askanews) – “E’ ovvio che nel centrodestra ci sia una certa tensione e anche una lotta per la leadership vista l’evidente crescita di Fratalli d’Italia, che un po’ si rifletterà sulle elezioni milanesi”. (askanews)

Lo ha detto Luca Bernardo, candidato sindaco del centrodestra, a margine della conferenza stampa di lancio della campagna elettorale del centrodestra. Non si possono fare piste ciclabili disegnate a mano libera, ci vuole organizzazione”: lo ha detto Luca Bernardo, candidato sindaco del centrodestra alla presentazione della sua candidatura con tutta la coalizione. (gazzettadimilano.it)

Così, in un'intervista a La Stampa, il sindaco di Milano Beppe Sala, all'indomani della presentazione del candidato dal centrodestra alle elezioni per il primo cittadino, Luca Bernardo. Mentre invece mi sembra che lui non abbia esperienza amministrativa e in questo momento è una mancanza grave. (Tiscali.it)

Sulla scelta del vicesindaco in caso di vittoria, Bernardo ha detto: “Ritengo che debba essere una scelta dei partiti insieme. Il calendario vaccinale sta correndo verso la copertura di gregge: prego l’ex sindaco di non utilizzarlo come caso politico. (MilanoPost)

Bernardo usa una metafora medica per sottolineare la sua attenzione al rilancio dei quartieri più lontani dal centro storico: "Userei il defibrillatore per alcune zone abbandonate". Il messaggio lanciato da Salvini, Berlusconi e Santanchè è molto simile, sembra proprio una linea concordata: Sala è il sindaco dei salotti, il centrodestra punterà sulle periferie abbandonate. (IL GIORNO)

Tra i 237 centri chiamati alle elezioni comunali, 218, ossia il 92%, hanno una popolazione legale inferiore ai 15mila abitanti. Assente Giorgia Meloni, in polemica con le nomine Rai che hanno escluso dal Cda Fratelli d’Italia. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr