Scambio di culla alla nascita: 'Voglio giustizia'/ 'Vita devastata' chiede 3 milioni

Scambio di culla alla nascita: 'Voglio giustizia'/ 'Vita devastata' chiede 3 milioni
Il Sussidiario.net ESTERI

E intanto si cerca l’altra bambina che non è stata consegnata ai genitori giusti.

Successivamente l’anziana ha chiesto al padre di farsene carico economicamente, ma l’uomo le ha risposto che quella non era sua figlia.

Il secondo è appunto quello su cui lavora l’avvocato Sáez-Morga per ottenere l’indennizzo di tre milioni alla sua cliente, ai sensi dell’art

Un “errore umano” che ha condizionato la vita di una giovane spagnola, che circa 19 anni fa ha subito uno scambio di culla ed è stata consegnata ai genitori sbagliati. (Il Sussidiario.net)

Su altre fonti

Secondo quanto riportato dalla stampa spagnola, la madre biologica nel frattempo sarebbe deceduta, e l’altra 19enne coinvolta nella vicenda è stata informata Probabilmente l’errore di un operatore sanitario dell’ospedale, che ha portato le due neonate a tornare sì dai genitori, ma ognuna è stata riconsegnata alla famiglia dell’altra. (L'HuffPost)

Nel 2017, quando Maria ha ormai 15 anni, il papà smette di pagare gli assegni per gli alimenti insinuando che la ragazza non sia sua figlia biologica. Oggi Maria, per l'errore commesso e tutte le conseguenze che ha portato, richiede 3 milioni di euro al ministero della Salute spagnolo. (ilGiornale.it)

Secondo El País, l’altra 19enne coinvolta nella vicenda è stata informata dei fatti, ma la sua posizione a riguardo non è stata resa nota Ci sono voluti però 15 anni prima che una delle due coinvolte - la cui identità non è stata resa pubblica - venisse a conoscenza dell’errore. (Gazzetta del Sud)

María, una vita rovinata dopo lo scambio di culla. A 19 anni chiede tre milioni

Il caso paradossale è stato svelato da un giornale locale e poi ripreso dai media nazionali fra cui El Paìs. Una triste verità confermata anche dall'analisi del Dna disposta dal tribunale. (Corriere dell'Umbria)

L'ospedale in cui è nata ha parlato di "errore umano". Appena nata a causa di un errore umano era stata messa nella culla sbagliata e affidata in seguito a dei genitori che non erano i suoi. Le autorità sanitarie hanno parlato un "errore umano" e hanno affermato che rispetteranno qualsiasi decisione sarà presa dopo il procedimento giudiziario. (EuropaToday)

Perché la vita è una, è quella; e al massimo si aggiusta. Le vite che non abbiamo vissuto, le vite che avremmo potuto vivere fanno più volume di quella che viviamo davvero. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr