Come lo metti in musica l'11 settembre?

Come lo metti in musica l'11 settembre?
Approfondimenti:
Rolling Stone Italia INTERNO

John Adams non è l’unico compositore che ha affrontato il trauma collettivo dell’11 settembre aggrappandosi a storie altrui.

«Per molti era una ferita ancora aperta e per di più la gente era stata esposta a un’overdose di immagini».

Non stavo esprimendo il mio personale dolore o la mia visione politica», ha detto Gordon al New York Times

L’istituzione newyorchese desiderava commissionargli un pezzo da eseguire per il primo anniversario dell’attacco terroristico dell’11 settembre. (Rolling Stone Italia)

La notizia riportata su altri media

In "doppia" con Miguel Paixao (l'amico di sempre, l'uomo che oggi è la sua 'ombra' e tra l'ideatori del Museo CR7 di Funchal). Francesco Totti in Roma-Real Madrid dell'11 settembre 2001 - Getty (Sky Sport)

È la mattina di un martedì soleggiato, a New York, l'11 settembre del 2001. Improvvisamente, le persone vedono un aereo volare a bassa quota verso le Torri Gemelle. Sta volando troppo, troppo basso. Alle 8.46 il velivolo si schianta sulla facciata della Torre Nord del World Trade Center. (Il Giorno)

Ogni undici settembre, tranne gli ultimi due anni a causa dei covid, noi prendiamo un aereo: andiamo in aeroporto. Sembravano le sequenze di un film drammatico, un film al quale però è mancato il lieto fine, perché era tutto terribilmente vero”. (IVG.it)

11 settembre e Bataclan, chi erano i terroristi e che fine hanno fatto

Martedì 11 settembre 2001, Joseph Dittmar stava partecipando a una riunione al 105° piano della Torre Sud del World Trade Center. 20 anni dopo, a Ground Zero, ricorda come una piccola decisione gli abbia salvato la vita quel giorno mentre molti dei suoi colleghi non ce l'hanno fatta. (Corriere TV)

La spessa nuvola di fumo, che fuoriesce dalle due strutture, si può vedere da km di distanza. Le terribili immagini a 20 anni dall'attacco agli Stati Uniti. (LaPresse) L’11 settembre del 2001 alle 9:03 di New York, le 15:03 in Italia, quando le immagini dello schianto del primo aereo sulla prima delle Torri gemelle stanno già facendo il giro del mondo, milioni di persone vedono in diretta un secondo aereo colpire l’altro grattacielo del World Trade Center. (LaPresse)

di Guido Olimpio. Molti sono stati neutralizzati, numerosi sono in cella, altri sono da localizzare: i protagonisti delle stragi di Parigi e New York. L’11 settembre e il Bataclan, attorno alle due stragi, capi terroristi e comprimari. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr