Un infarto stronca la vita all’alpino Furlin

Un infarto stronca la vita all’alpino Furlin
Corriere Delle Alpi ECONOMIA

Il pensionato, classe 1945, è caduto pesantemente al suolo e malgrado la prima auto di passaggio abbia subito dato l’allarme non c’è stata possibilità di salvarlo.

La morte è stato un evento davvero inaspettato.Una vita di lavoro in Metallurgica, prima allo stabilimento di Marghera e poi a Feltre dove era arrivato una decina d’anni fa all’età pensionabile.

Pochi giorni fa aveva esposto il vessillo ai funerali del maresciallo Criveller. (Corriere Delle Alpi)

Su altri giornali

Il Covid ha rivoluzionato la nostra vita di cittadini, e lo ha fatto anche con quella dei sindaci. L’arrivo del coronavirus ha cambiato molte cose per noi amministratori: innanzitutto, le priorità. (Corriere Delle Alpi)

Però nulla viene lasciato al caso.Un periodo in cui comunque i ladri sono tornati a colpire un po’ ovunque: un secondo furto, sempre domenica, viene lamentato nella zona dell’elinucleo dei carabinieri, poco prima dell’aeroporto del capoluogo. (Corriere Delle Alpi)

Il cane non viene descritto come un esemplare aggressivo: il cocker del resto non ha aggredito la bimba senza un motivo. È stato nel momento in cui la bimba ha deciso di scendere dal letto che c’è stato l’impensabile: la violenta aggressione del cagnolino. (Corriere Delle Alpi)

Salce, furgone sorpassa e lo scooter si schianta. Vigili a caccia del conducente pirata

L’obiettivo degli organizzatori che fanno capo allo Spiquy Team, sodalizio a due ruote che accoglie tra le proprie fila un centinaio di appassionati, è quello di fare scoprire le bellezze del Comelico attraverso una manifestazione unica nel suo genere, che vede in gara non il singolo ma una coppia, concentrata in un weekend nel corso del quale a margine vengono organizzate una lunga serie di iniziative collaterali volte ad incentivare il turismo. (Corriere Delle Alpi)

L’uomo è stato sbalzato sul marciapiede a lato del Consorzio agrario nell’incidente avvenuto lunedì mattina intorno alle 10, poco prima dell’incrocio di Salce. Le indagini della polizia municipale di Belluno, coordinata dal comandante Roberto Rossetti, fanno forza anche su eventuali riprese delle telecamere di sorveglianza stradale, sia eventualmente privata che dovessero essere disponibili. (Corriere Delle Alpi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr