Mps – Il negoziato Tesoro-UniCredit alla stretta finale

Il Cittadino on line ECONOMIA

La quadra tra le controparti deve essere trovata su tre questioni fondamentali: rafforzamento patrimoniale, esuberi e il perimetro oggetto di cessione.

In merito al perimetro che dovrebbe essere rilevato da UniCredit, non dovrebbe comprendere il corporate center, ovvero tutte le strutture direzionali della banca senese, Mps Capital Services, Mps Leasing&Factoring, Mps Fiduciaria e il Consorzio operativo. (Il Cittadino on line)

Ne parlano anche altri media

La maggior parte di questi uomini e donne della finanza sono dipendenti di Unicredit a Londra, un terzo arriva invece dalla sede di Monaco. Si tratta di trader specializzati in scambi di materie prime, valute e derivati, quelli che si vedono nei film come "The Wolf of Wall Street" con Leonardo di Caprio (La Repubblica)

Persone coinvolte nelle trattative hanno detto a Reuters che Andrea Orcel, numero uno di Unicredit, e il governo italiano sono ancora lontani dal raggiungere un accordo in merito alla riprivatizzazione di Mps. (Notizie - MSN Italia)

In questo marasma io sono curioso di vedere come andranno a finire le promesse fatte da tutte le parti politiche prima delle elezioni e in parte supportate dallo stesso Franco. Insomma Daniele Franco, il Ministro dell'Economia, avrebbe tutta l'intenzione di chiudere il matrimonio, addolcendo, se possibile, i bocconi piuttosto amari che Orcel vorrebbe far ingollare al Tesoro e al nostro bistrattato Monte. (oksiena.it)

Il target dichiarato erano gli sportelli Mps in Toscana, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Quando il 29 luglio scorso UniCredit ha avviato colloqui esclusivi per rilevare "parti selezionate" di Mps, aveva stabilito che l'accordo avrebbe dovuto mantenere inalterato il capitale e incrementare gli utili per azione del 10%. (Investing.com)

Il messaggio è rivolto anche agli alleati Matteo Salvini e Giorgia Meloni, in lizza per ereditare la leadership della coalizione. La scelta di entrare nel governo appartiene a questa seconda dimensione: ci vorrà tempo ma produrrà frutto” (LaPresse)

Anche UniCredit ha comunicato l’adesione alla Nzba. Contestualmente, è stata presa la decisione di aderire alla Net-Zero Banking Alliance (Nzba), un’alleanza di banche a livello globale sotto l’egida delle Nazioni Unite, impegnate al raggiungimento dell’obiettivo Net Zero entro il 2050 e a rafforzare così gli obiettivi fissati dall’Accordo di Parigi sul clima. (ETicaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr