Unipol, utile 2019 vola a 1,09 miliardi. Dividendo +56%

Unipol, utile 2019 vola a 1,09 miliardi. Dividendo +56%
Teleborsa Teleborsa (Economia)

Unipol. (Teleborsa) -chiude l'esercizio 2019 con unrispetto ai 628 milioni del 2018 mentre il risultato netto consolidato normalizzato è pari a 732 milioni di euro (+19,5% rispetto al 2018).La, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si attesta a 14.014 milioni di euro in sensibile crescita (+13,5%) rispetto al 31 dicembre 2018 (12.245 milioni a perimetro omogeneo).

Su altre fonti

Nel settore danni, la raccolta diretta del Gruppo è pari a 8.167 milioni di euro (+2,7% rispetto ai 7.953 milioni del 2018). I risultati conseguiti nel 2019 dal Gruppo Unipol permettono di confermare i target finanziari delineati nel Piano Strategico 2019-2021. (Startmag Web magazine)

La raccolta diretta stata è pari a 14 miliardi (+14,4% a perimetro omogeneo) con "i coefficienti patrimoniali in salita e una significativa crescita nella raccolta premi del settore salute". (la Repubblica)

I vertici di UnipolSAI hanno segnalato che i risultati conseguiti nel 2019 permettono di confermare i target finanziari delineati nel Piano Strategico 2019-2021. Alla stessa data l’indice di solvibilità consolidato basato sul capitale economico era pari al 250% (202% al 31 dicembre 2018). (SoldiOnline.it)

Il balzo dell’utile permetterà al Cda di proporre all’assemblea un dividendo unitario in aumento del 56% a 0,28 euro. Bilancio 2019 UnipolSai: Ramo Vita in evidenza. I premi netti hanno fatto segnare un incremento di oltre 20 punti percentuali passando di 11 a 13,3 miliardi di euro grazie al +57,1% registrato dal Ramo Vita. (Money.it)

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il management di Unipol ha proposto la distribuzione del dividendo 2020 (relativo all'esercizio 2019) per un ammontare di 0,28 euro per azione, in aumento del 56% rispetto all’ammontare assegnato lo scorso anno (0,18 euro). (SoldiOnline.it)

Al momento, le quotazioni del titolo sembrano dirette ai 5,366 euro, dove transita la trendline disegnata con i massimi del 14 novembre e del 20 dicembre 2019. Se anche questo ostacolo dovesse venire violato, non ci sarebbero più difficoltà per aggiornare i top del 2019, a 5,44 euro. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti