NBA Finals, Gara 5 è dei Bucks: Milwaukee a un passo dal titolo

NBA Finals, Gara 5 è dei Bucks: Milwaukee a un passo dal titolo
NbaReligion SPORT

Tre cambi di vantaggio nei possessi successivi, fino poi al massimo vantaggio Bucks sul 64-59 grazie al canestro di Giannis su lob di Middleton.

Jrue Holiday va per primo a referto per i Bucks, ma quello sul 2-0 sarà l’unico vantaggio della prima frazione per Milwaukee.

Nella notte italiana tra martedì e mercoledì i Bucks avranno il primo match point per il titolo NBA che manca da cinquant’anni

Phoenix Suns 119 – Milwaukee Bucks 123. (NbaReligion)

Su altri giornali

Successo importantissimo per i Bucks che avranno 2 match point utili a chiudere le Finals e laurearsi, per la prima volta nella loro storia, Campioni NBA. 18 Luglio 2021 11:38. I Milwaukee Bucks vincono Gara-5 delle NBA Finals e si portano sul 3-2 nella serie: Antetokounmpo firma 32 punti e trascina i suoi, ai Suns non bastano i 40 di un super Booker. (Stretto web)

I Suns devono vincere in trasferta per tenere viva la serie I Milwaukee Bucks vincono gara 5 delle finali Nba per 123-119 in casa dei Phoenix Suns, guidano la serie per 3-2 e martedì possono diventare campioni per la prima volta dal 1971. (siciliareport.it)

Basket, Finali Nba: gara 5 a Milwaukee, martedì è match-point. Milwaukee ha raddrizzato una partita iniziata male battendo Phoenix 123-119 in gara 5 delle finali NBA. E martedì, in casa, ha la possibilità di aggiudicarsi il titolo. (Napoli Magazine)

Nba Finals, Holiday e Antetokounmpo portano i Bucks sul 3-2. Anello a un passo

Tanto che qualcuno a Phoenix chiede un intervento radicale da parte di coach Monty Williams. C'è un problema anche alla mano sinistra? (Sky Sport)

I Milwaukee Bucks sono a soli 48 minuti dal trionfo nelle NBA Finals di basket che porterebbe, alla franchigia del Wisconsin, il secondo anello della storia dopo quello del 1971 targato Oscar Robertson e Lew Alcindor, meglio noto come Kareem Abdul-Jabbar. (http://www.pressgiochi.it/)

I Suns hanno però avuto il merito di non mollare mai e, aggrappandosi ai canestri e all’esperienza di Paul e a Miles Bridges, si sono rimessi in carreggiata riportandosi addirittura a -1 a 1’ dalla fine (119-120). (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr