La pericolosa strategia degli ultimatum che mina la stabilità

La pericolosa strategia degli ultimatum che mina la stabilità
Corriere della Sera Corriere della Sera (Interno)

Il fatto che ieri Iv abbia minacciato di disertare il cdm per protesta contro la legge sulla prescrizione, è un altro colpo alla stabilità della maggioranza.

Rimane il gioco spericolato soprattutto tra Cinque Stelle e Iv, a colpi di ultimatum: ancora più arrischiato per le previsioni sull’economia rese note ieri dalla Commissione europea.

La notizia riportata su altri giornali

Il testo del lodo Conte bis se lo voteranno gli altri» partiti della maggioranza, spiegano fonti qualificate di Italia viva, motivando l'annunciata assenza delle due ministre renziane in Cdm. Così Matteo Renzi nell'e-news ribadendo che «sulla battaglia della giustizia giusta non molliamo perché è una questione di civiltà». (Il Mattino)

Anche a Italia Viva? Conte aggiunge: “Da parte mia Italia viva è più che rispettata, se facessimo l’elenco delle misure approvate, quelle targate da loro sarebbero anche in vantaggio. (L'HuffPost)

LA FORZA ATTRATTIVA DI ITALIA VIVA SEMBRA FINITA. Italia viva conta su 46 parlamentari, suddivisi tra 29 deputati e 17 senatori. Certo, i deputati e senatori di Italia viva più scettici si muovono con prudenza. (Lettera43)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti