Coronavirus, Brusaferro: “Scendono i casi tra gli anziani, è indice di efficacia dei vaccini

Coronavirus, Brusaferro: “Scendono i casi tra gli anziani, è indice di efficacia dei vaccini
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Così il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, nella conferenza stampa settimanale sull’andamento dei casi.

La decrescita, ha specificato, “è maggiore nelle fasce di età più alte” e questo “è indicatore dell’efficacia dei vaccini”.

“L’età mediana dei casi è in calo nell’ultima settimana a 42 anni rispetto ai 43 del rilevamento precedente.

Pure per i ricoveri si scende a 66 anni rispetto a 67”.

Curva in calo, ha sottolineato, anche “tra gli operatori sanitari” e “tra gli ospiti e gli operatori delle Rsa”

(Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

Covid, perché cambia l'età mediana dei pazienti positivi Si abbassa l'età mediana dei positivi al Covid, mentre la variante inglese è diventata predominante in tutta Italia. Quella inglese è ora il ceppo predominante ma per fortuna non c’è un aumento rilevante di altre varianti”, ha spiegato Gianni Rezza (Virgilio Notizie)

SALUTE Brusaferro: «Età media dei cointagi Covid in calo a 42. Diminuiscono i contagi. . «In molti paesi europei c'è una curva in crescita, mentre in Italia c'è una decrescita ma sempre lenta della curva. (ilmessaggero.it)

Si osserva un miglioramento generale del rischio, con nessuna Regione a rischio alto, mentre 11 Regioni "hanno una classificazione di rischio moderato (di cui nessuna ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e dieci Regioni che hanno una classificazione di rischio basso (una ad alto rischio di progressione a rischio moderato). (IL GIORNO)

Coronavirus, Brusaferro: “Quadro complessivo impegnativo. Incidenza ancora tre volte superiore alla…

La prevalenza della variante inglese. "La variante inglese è ormai la variante di base nel nostro Paese", ha continuato Brusaferro. Quello dell'Iss stesso "che vede una decrescita a domenica scorsa ed è pari a 146 contro 157 della settimana precedente", e quello "del Ministero a ieri sera, che indica l'incidenza a 148 per 100mila abitanti contro 159 della scorsa settimana", ha detto Brusaferro. (Sky Tg24 )

La curva dei contagi decresce lentamente, con un calo sensibile dell'incidenza e dei ricoveri sia in area medica che in terapia intensiva. La decrescita dell'incidenza va di pari passo con quella "dell'età mediana dei casi di Covid-19 in Italia, collocandosi a 42 anni. (Fanpage.it)

Per quanto riguarda l’incidenza, ha quindi evidenziato, “siamo vicini ai 150 casi per 100mila abitanti, e siamo tre volte i 50 per 100mila che è la soglia definita per il tracciamento sistematico“ “Il quadro generale è di una presenza di scenario uno, quindi di un Rt con limite inferiore a 1 presente in tutte le regioni tranne due che hanno un Rt con limite inferiore superiore a 1”, così Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità, intervenendo alla conferenza stampa settimanale sul monitoraggio dei dati del Covid19. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr