Quali sono regioni italiane con indice Rt superiore a 1 e a maggiore rischio Covid

Fanpage SALUTE

Quali regioni passeranno in zona gialla da lunedì. Al momento tutte le regioni italiane sono in zona bianca

A livello nazionale l’indice Rt di trasmissibilità del virus è arrivato a quota 1,23 rispetto all’1,21 di sette giorni fa, ma cresce anche l’incidenza che dai 98 di sette giorni fa è arrivata a 125 casi per 100mila abitanti.

Ne emerge che Regione risulta classificata a rischio alto, altre 18 risultano classificate a rischio moderato. (Fanpage)

Su altre fonti

Sale a livello nazionale l’incidenza settimanale dei casi di Covid, e il Veneto è la quarta regione in Italia per numero di casi ogni 100mila abitanti dopo provincia autonoma di Bolzano, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta. (veronaoggi.it)

Questo il dato saliente contenuto nel bollettino di aggiornamento sull'andamento del contagio da coronavirus in Veneto. Questo significa che potrebbe prepararsi, la prossima settimana, un passaggio di fascia, con conseguente "stretta" sulle restrizioni (La voce di Rovigo)

L’indice Rt stabile a 1,23, l’incidenza salita a 125 casi su 100mila abitanti: sono i dati del monitoraggio del ministero della Salute e Iss relativi alla settimana dal 19 al 25 novembre. Il Friuli Venezia Giulia da lunedì va in giallo, molto vicine al cambio di colore la provincia autonoma di Bolzano e il Veneto. (Il Manifesto)

Una Regione a rischio alto, 18 a rischio moderato. «Una Regione risulta classificata a rischio alto, 18 Regioni e province autonome risultano classificate a rischio moderato Sale l'incidenza settimanale dei casi di Covid mentre resta «stabile» l'indice di trasmissibilità Rt. (Il Gazzettino)

E intanto altri due comuni passano in zona arancione: sono Pedara e Militello Val di Catania Continua la tendenza all’incremento dei nuovi casi anche nella settimana tra il 15 ed il 21 novembre 2021. (BlogSicilia.it)

Una Regione risulta classificata a rischio alto, 18 Regioni/PPAA risultano classificate a rischio moderato. Incidenza in aumento così come il tasso di occupazione in terapia intensiva e aree mediche, mentre resta stabile (al di sopra della soglia epidemica) l'indice Rt. (PerugiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr