Manovra, Commissione Ue: “Non riduce abbastanza la crescita della spesa corrente

Manovra, Commissione Ue: “Non riduce abbastanza la crescita della spesa corrente
Più informazioni:
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Lo squilibrio eccessivo non è una novità: l’Italia è sotto osservazione per questo da un decennio

L’esecutivo comunitario promuove la legge di Bilancio, ma Roma resta tra i (tre) Paesi Ue nel mirino per “squilibri macroeconomici eccessivi“.

Il giudizio della Commissione europea sulla prima manovra economica del governo Draghi è in chiaroscuro.

Dombrovskis ha avvertito che Bruxelles condurrà delle “revisioni approfondite” per quei Paesi in cui sono stati già identificati squilibri macroeconomici e per i tre – Italia, Cipro e Grecia – con “squilibri eccessivi”. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altre fonti

Tenendo conto della forza della ripresa, l’Italia è invitata a riesaminare regolarmente l’uso, l’efficacia e l’adeguatezza delle misure di sostegno e ad essere pronta ad adattarle, se necessario, alle mutevoli circostanze”. (L'HuffPost)

Per questo la Commissione «invita l'Italia ad adottare, nell'ambito del processo di bilancio nazionale, le misure necessarie per limitare la crescita della spesa corrente finanziata a livello nazionale». (La Stampa)

La ripresa corre anche in Italia, che incassa da Bruxelles la promozione sulla manovra per il 2022. In questo senso svolge un ruolo chiave il Recovery Fund, che – ci dice l’Europa – l’Italia dovrà utilizzare bene, con investimenti in grado di dare linfa duratura alla ripresa (Sky Tg24)

Manovra, Gentiloni: Ue l'ha approvata ma intervenire sulla spesa corrente

È un segnale: piccolo, a suo modo gentile, ma inequivocabile. Col parere con cui in sostanza dà un primo via libera alla manovra finanziaria dell’Italia, la Commissione Ue segnala che la ricreazione sta per finire: dalla legge di Bilancio del prossimo autunno si tornerà in qualche modo allo status quo ante Covid. (Il Fatto Quotidiano)

E' una cosa che il governo italiano è ben intenzionato ad affrontare: come e quando, lo deciderà l'Italia" Ma, nonostante ciò, abbiamo indicato la questione dell'aumento della spesa corrente. (Rai News)

La lotta all’evasione e all’elusione diventa a questo punto fondamentale per poter ridurre la pressione fiscale senza che essa poi venga reintrodotta surrettiziamente tagliando la spesa. Abbiamo un volume di spesa pubblica che in rapporto al Pil è cresciuto, come in tutti i Paesi del mondo, dopo la pandemia (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr