Covid, individuato caso di doppio contagio da variante Omicron e Delta in Trentino

Covid, individuato caso di doppio contagio da variante Omicron e Delta in Trentino
la VOCE del TRENTINO INTERNO

Nel sequenziamento della malattia si troverebbero, come spiega la direttrice dello Zooprofilattico, le mutazioni di entrambe le varianti.

Non si tratterebbe però di una nuova mutazione virale bensì della presenza di entrambe nella stessa persona.

Sono stati individuati per la prima volta in Veneto due casi di soggetti contagiati sia dalla variante Omicron che Delta.

La situazione non sarebbe però preoccupante perché la co-esistenza di Delta e Omicron, non risulterebbe essere più pericolosa delle varianti prese singolarmente

Pubblicità Pubblicità. (la VOCE del TRENTINO)

Su altre fonti

"Deltacron sembra essere un artefatto di laboratorio, come spiegato da diversi virologi (veri) nelle ultime 48 ore", scrive in un approfondimento tecnico su quelle che definisce "le varianti 'sorelle' di Omicron", la BA. (Adnkronos)

L'incubo della variante Delta plus stravolge la campagna vaccinale? E poi viviamo, e pretendiamo da chi ci governa che ci lasci vivere, perché di vita ne abbiamo solo una (LiberoQuotidiano.it)

Ricci precisa inoltre che la co presenza delle due varianti non deve spaventare Tra questi, sono stati identificati due casi di co-infezione da varianti Delta e Omicron. (Gazzetta del Sud)

Padova, due pazienti coinfettati da varianti Delta e Omicron

Ancora più netta Maria van Kerkhove, epidemiologa all’Organizzazione mondiale della salute (Oms): «Non usate parole come Deltacron, flurona o flurone per favore. «Le sequenze di "Deltacron'"di Cipro riportate da diversi media sembrano essere chiaramente una contaminazione», ha affermato Tom Peacock, virologo al dipartimento di malattie infettive all’Imperial College London. (Gazzetta del Sud)

A lui si unisce il biologo Enrico Bucci, secondo sui i ricercatori ciprioti che nei giorni scorsi hanno lanciato l’allerta Deltacron “hanno ritirato le sequenze che avevano depositato, perché vi è necessità di ulteriori accertamenti”. (Fanpage.it)

Non la variante Deltacron di cui si è parlato in queste ultime ore, ma una coinfezione da variante Delta e variante Omicron contemporaneamente. In due tamponi analizzati, infatti, è stata trovata traccia sia della Delta che della variante Omicron. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr