Il vincitore del Premio etiope per la pace combatte al fronte

TecnoSuper.net ESTERI

Ora dice che la certificazione potrebbe essere necessaria.

Potrebbe essere necessario salvare quella che sembra essere una risposta militare etiope molto spettacolare, dice.

Nonostante le richieste delle agenzie di stampa, nessuna foto è stata consegnata dal ministero della Difesa al presidente del Consiglio al fronte

Si riferisce alla tradizione. Molti sono rimasti scioccati dal suo viaggio da premio Nobel a potenziale capofila. (TecnoSuper.net)

Ne parlano anche altri media

Le forze del Tigray hanno inizialmente subito l’impatto dell’offensiva delle truppe federali. È una drôle guerre, una guerra strana, quella che si sta combattendo in Etiopia. (Rivista Africa)

C’è chi vuole costituire piccoli Stati musulmani soprattutto nel centro-sud del paese, attaccando le chiese Il cristianesimo in Etiopia è presente da 1700 anni, è l’unica nazione a maggioranza cristiana circondata da paesi islamici. (Il Sussidiario.net)

Roma, 25 nov. (Tiscali.it)

L'annuncio del Premio Nobel per la pace 2019 mentre le forze del Fronte di liberazione popolare del Tigrai (Tplf) avanzano verso Addis Abeba. Per questo motivo ha delegato le sue funzioni al ministro degli Esteri, Demeke Mekonnen. (Adnkronos)

Demeke Mekonnen (classe 1963), vice Primo Ministro e Ministro degli Esteri, è stato incaricato di gestire il governo e il paese in assenza di Abiy. Il Dipartimento degli Affari Esteri dell’Irlanda ha confermato che il governo etiope ha informato l’ambasciata irlandese nella capitale etiope che i quattro devono partire entro una settimana. (Farodiroma)

Haile Gebrselassie, leggenda dello sport etiope, si è detto pronto ad andare in prima linea nella guerra contro le forze ribelli del Tigrè, che affermano di essere vicini alla capitale, Addis Abeba. Fonte: ANSA (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr