Gazzetta, Commisso tuona e la Procura indaga: rischia inibizioni e una squalifica a tempo

Labaro Viola SPORT

L’apertura dell’inchiesta dia parte della procura federale mira a stabilire se nell’intervista di Commisso ci siano dichiarazioni lesive nei confronti degli altri tesserati.

Varie, eventualmente le possibili sanzioni: dalle ammende alle inebizioni, arrivando fino alla squalifica a tempo.

Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

L’argomento è spiegato nell’articolo 23 del Codice di giustizia sportiva FIGC (denominato appunto “dichiarazioni lesive” si legge nel comma 1 “Ai soggetti dell’ordinamento federale è fatto divieto di esprimere giudizi o rilievi lesivi della reputazione di persone, di società o organismi operanti nell’ambito del Coni, della FIGC, dell’UEFA o della FIFA”. (Labaro Viola)

Su altri media

L’apertura del procedimento servirà“a verificare se si tratti di dichiarazioni lesive nei confronti di altri tesserati” (Calcio News 24)

L'editoriale del quotidiano riguardo alle ultime vicende strettamente legate al presidente gigliato. Questo il titolo dell'editoriale di Elia Pagnoni nelle pagine sportive odierne de Il Giornale, con cui il giornalista commenta l'ultimissima vicenda legata al presidente della Fiorentina Rocco Commisso. (Viola News)

Il capo della Procura Federale della Figc Giuseppe Chinè ha deciso di aprire un’inchiesta atta a "verificare se ci siano dichiarazioni lesive nei confronti di altri tesserati". Dopo l’istruttoria quindi, verrà stabilito se deferire o no al tribunale federale il presidente viola. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr