Gas, crisi europea: l'AIE accusa la Russia. Deve aumentare le forniture

Gas, crisi europea: l'AIE accusa la Russia. Deve aumentare le forniture
Altri dettagli:
Energia Oltre ECONOMIA

Come si legge sul Financial Times, “crediamo che ci siano forti elementi di tenuta nel mercato europeo del gas a causa del comportamento della Russia”, ha detto Birol.

Secondo Birol, chiude il Ft, è Gazprom che dovrebbe dare un segnale di reazione visto che lo stoccaggio europeo dipende dal gigante russo

“Vorrei sottolineare che i bassi flussi di gas russo di oggi verso l’Europa coincidono con l’acuirsi delle tensioni geopolitiche sull’Ucraina”. (Energia Oltre)

Ne parlano anche altri media

“La sicurezza e la qualità degli edifici scolastici sono una priorità e i fondi come i React ci permettono di intervenire significativamente sugli istituti scolastici con rifacimenti, installazioni e adeguamenti indispensabili (Torino Top News)

La Russia ha stazionato circa 100mila truppe vicino al confine ucraino, mentre Mosca tiene colloqui con gli Stati Uniti sulla sicurezza europea. «Vorrei far notare che i bassi flussi di gas russo verso l’Europa di oggi coincidono con l’aumento delle tensioni geopolitiche sull’Ucraina. (Notizie - MSN Italia)

Mosca, inoltre, insiste per ottenere la messa in funzione delche dovrebbe aumentare la fornitura diretta dal gas russo alla Germania bypassando altri Paesi, un'iniziativa che incontra l'opposizione di Ucraina, Polonia e degli Usa. (Borsa Italiana)

Energia, IEA: Russia usa gas come arma politica: forniture ridotte in Europa

Ciò ha fatto salire alle stelle i prezzi del gas naturale, un’opportunità commerciale a cui il fornitore statale russo Gazprom ha rinunciato. Ha detto che le forniture di gas naturale liquido inviate via nave stavano aiutando, ma che la sua tempestività era limitata a causa dei tempi di trasporto più lunghi (Barlettaweb.com)

Secondo la fonte Washington ha le prove che il gruppo è stato addestrato alla guerra urbana e all’uso di esplosivi per compiere atti di sabotaggio (LaPresse)

Vorrei fare notare che gli attuali, bassi flussi di gas russo verso l'Europa coincidono con le tensioni geopolitiche esacerbate a proposito dell'Ucraina". Attraverso i gasdotti esistenti la Russia potrebbe inviare in Europa un terzo in più del gas che attualmente fornisce. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr