Agguato Secondigliano, morto 19enne/ Dieci colpi di pistola sparati da scooter

Agguato Secondigliano, morto 19enne/ Dieci colpi di pistola sparati da scooter
Il Sussidiario.net INTERNO

Meno realistica, invece, appare l’ipotesi di un attacco da parte di organizzazioni rivali dei Di Lauro”

Un agguato in piena regola è andato in scena nella notte appena archiviata a Secondigliano, quartiere di Napoli.

"C'erano le due figlie e.". AGGUATO SECONDIGLIANO: FORSE UTILIZZATA UNA PISTOLA SEMIAUTOMATICA. Intanto, si legge ancora su “Il Mattino”, dai proiettili rinvenuti sul luogo dell’omicidio sarebbe emerso che l’arma utilizzata dagli aggressori sarebbe una pistola semiautomatica di calibro 7,65. (Il Sussidiario.net)

Su altri giornali

Napoli, 12 ott. La sta uccidendo – rimarca Battaglia – la scarsa attenzione della politica, nazionale e locale, che pare essersi abituata al sangue versato in terra partenopea, considerandola alla stregua di un paese in guerra” (LaPresse)

Secondo quanto riferito dalla polizia, Fiorillo aveva dei precedenti per droga Il suo corpo è stato trovato a terra senza vita, all'esterno di un circolo ricreativo. (Sky Tg24 )

Il giovane, ritenuto nell'orbita del clan Di Lauro, abitava nella vicina via Duca degli Abruzzi. Agguato a Secondigliano, ipotesi epurazione: Fiorillo ucciso per litigio con uomo del clan Luigi Giuseppe Fiorillo, il 19enne ucciso sabato notte a Secondigliano, Napoli nord, potrebbe essere stato ammazzato per questioni passionali, dopo un litigio con un pregiudicato legato al clan di cui lui stesso faceva parte. (Fanpage.it)

Diciannovenne ucciso a colpi di pistola mentre giocava con amici

Secondo quanto riferito dalla Polizia, Fiorillo aveva dei precedenti Il suo corpo è stato trovato a terra senza vita, all'esterno di un circolo ricreativo. (Lo Strillone)

La Polizia, cui è giunta la segnalazione, ha avviato le indagini per fare chiarezza sulla dinamica di quanto accaduto. Un giovane di 19 anni, Luigi Giuseppe Fiorillo, è stato ucciso in un agguato nella notte in via dell'Arco, nel quartiere di Secondigliano, a Napoli (Corriere TV)

Dai bossoli recuperati durante il sopralluogo delle forze dell'ordine è emerso che l’arma utilizzata dovrebbe essere una pistola semiautomatica calibro 7,65. La giovane si sarebbe opposta ad un tentativo di rapina, venendo poi colpita dallo sparo dei malviventi (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr