L'Università di Bologna prima in Italia nella classifica Censis

Gazzetta di Bologna INTERNO

Per il dodicesimo anno consecutivo, l’Alma Mater di Bologna è sul podio più alto nella classifica delle università italiane.

A eleggerla capolista è la classifica Censis delle Università italiane che premia ancora una volta l’Alma Mater per la sua vocazione internazionale (è prima con un punteggio 101), per la qualità delle strutture universitarie (è prima con un punteggio di 95) e per la comunicazione e i servizi digitali (è prima, pari merito con l’Università di Palermo, con un punteggio di 102). (Gazzetta di Bologna)

Su altre testate

L’Università di Perugia mantiene la posizione di vertice della classifica dei grandi atenei statali (da 20.000 a 40.000 iscritti), ottenendo un punteggio complessivo di 93,3 (Tempo Stretto)

Così ben quattro dei 16 corsi nuovi saranno inaugurati nelle sedi decentrate della Sicilia Occidentale, nell’ateneo che negli ultimi tre anni ha puntato molto sui bacini di Trapani, Agrigento e Caltanissetta. (La Repubblica)

La valutazione degli Atenei si è basata su diversi indicatori: Servizi, Borse, Strutture, Comunicazione e servizi digitali, Internazionalizzazione, Occupabilità. (Luca Galvani)

Seppur con delle voci in crescita l’ateneo registra una contrazione degli iscritti e il terz’ultimo posto nella classica delle grandi università italiane. La deputata del gruppo Misto Simona Suriano è intervenuta a seguito dei risultati della classifica Censis relativi alle università italiane. (CataniaToday)

Migliori università d’Italia: i grandi atenei statali. I grandi atenei comprendono quelli dai 20mila ai 40mila iscritti, sul podio troviamo:. l’università degli Studi di Perugia. l’università degli Studi di Salerno. (Milano Notizie.it)

Segue al quinto posto della classifica università italiane Censis, la celebre Università di Pisa, con 84,8 punti, e al sesto l’Università di Torino , nota soprattutto per il rinomato Politecnico (82,8). (Ultim'ora News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr