“Chiuso per adozione, finalmente diventiamo genitori”, il cartello a Napoli fa il giro del web

“Chiuso per adozione, finalmente diventiamo genitori”, il cartello a Napoli fa il giro del web
Il Fatto Vesuviano INTERNO

“E’ l’ennesima dimostrazione della sensibilita’ che spinge tante coppie a donare amore – sottolinea – ed e’ l’ennesima dimostrazione che il piu’ delle volte i genitori adottivi sono lasciati soli nelle loro scelte non sempre facili, non sempre perseguibili fino in fondo.

“Li ammiro – dice Anna Torre, presidente di Ariete – perche’ hanno anteposto l’amore per due bambini agli interessi economici.

Cosi’ una coppia adottiva di Napoli decide di spiegare alla clientela, con un cartello affisso sulla saracinesca del negozio (un caseificio), l’assenza dall’Italia. (Il Fatto Vesuviano)

La notizia riportata su altri media

E su quel cartello tante scritte di auguri celebrano quella gioia. “Chiuso per adozione, finalmente diventiamo genitori”. È la famiglia Battiniello a scriverlo per la loro attività. (Corriere CE)

A cura di Federica Grieco. Punto vendita di via Chiaia del caseificio Battiniello. Diventare genitori può rivelarsi un'impresa ardua. – racconta Gabriele a Fanpage. (Fanpage)

"Chiusi per adozione", il cartello sulla saracinesca del caseificio diventa virale

Il fratello di Giovanni, Gabriele ha raccontato a Fanpage.it «Ora sono fuori città, in Colombia, per concludere il percorso che gli consentirà di portare a casa i bambini». Un epilogo sperato e atteso a lungo da Giovanni e Pina, i neo genitori, gestori dell'attività, che con gioia hanno condivisoil lieto evento anche con i clienti: «Finalmente diventiamo genitori». (Il Mattino)

"Li ammiro - dice ùAnna Torre, responsabile dell'associazione - perchè hanno anteposto l'amore per due bambini agli interessi economici. Così, con un cartello affisso sulla saracinesca del caseificio Battiniello, una coppia adottiva di Napoli ha deciso di spiegare alla clientela il motivo della chiusura. (NapoliToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr