Un’invasione di nutrie mette a rischio l’oasi del Golf degli Alberoni

Un’invasione di nutrie mette a rischio l’oasi del Golf degli Alberoni
La Nuova Venezia CULTURA E SPETTACOLO

Ma l’area del Golf club confina con laghetti e stagni, e i roditori hanno in questi ultimi anni prolificato.

L’attività del Golf club continua, nonostante il leggero calo dei soci iscritti, oggi circa 200.

Adesso il Golf Club degli Alberoni è minacciato. dalle nutrie.

Adesso il Golf Club degli Alberoni è minacciato. dalle nutrie. VENEZIA.

Il Golf club è un’oasi verde agli Alberoni tra mare e laguna

(La Nuova Venezia)

Su altri giornali

Motivo per cui, nella mattina di venerdì, è scattata la segnalazione, ai vigili del fuoco e ai carabinieri. Gli ultimi a vederlo sono stati i colleghi di lavoro, che hanno raccontato come nella giornata di lunedì Pividori avesse avuto un pesante litigio sul lavoro. (La Nuova Venezia)

«Sono uno degli 11 consiglieri di Municipalità di Mestre che ha chiesto che finalmente ci sia un momento di confronto tra la popolazione di viale San Marco (e non solo) e la Municipalità. Perciò, con dispiacere ma senza alcun dubbio, pur avendola richiesta, decido di non partecipare e invito il presidente a tornare sui suoi passi» (VeneziaToday)

Si dice che spesso chi viaggia non sappia dove andare, ma sa quale esperienza vuole vivere. Uno dei circuiti più importanti al mondo, che rileva standard di qualità altissimi, è il Preferred Hotels & Resort, il quale rappresenta circa 750 strutture al mondo. (VeneziaToday)

Lido di Venezia, addette alle pulizie delle spiagge comunali costrette a dormire negli spogliatoi

Lunedì ci sono stati 33 nuovi casi con i positivi che salgono a 635. L’indagine ha anche coinvolto l’azienda di Marghera in cui lavora il papà e dove sarebbero risultati positivi anche due colleghi. (Corriere della Sera)

Il nonno ci chiama, grazie al buon cuore di qualche infermiera e ci chiede di andare lì, ma non possiamo. «Ci chiediamo come sia stato possibile arrivare ad un tale numero di contagi nel reparto di medicina», dicono i nipoti, «dove è ricoverato anche il nostro nonno, risultato positivo. (La Nuova Venezia)

Venezia Spiagge - società di cui il Comune da maggio è è diventato titolare al 100% - ha già fatto sapere di essere all’oscuro di tutto, e di aver già avviato verifiche interne. Venezia, le addette alle spiagge comunali costrette a dormire in spogliatoi senza abitabilità. (La Nuova Venezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr