È subito un'Italia da impazzire: Turchia travolta 3-0!

È subito un'Italia da impazzire: Turchia travolta 3-0!
La Gazzetta dello Sport INTERNO

Altro buon segno: va a bersaglio tutto il tridente, o quasi: Berardi propizia il vantaggio, Immobile e Insigne lo blindano.

Canta perché l’Italia vince, perché debutta come meglio non si poteva: 3-0 alla Turchia nella gara inaugurale di Euro 2020.

Il check del Var dura lo spazio di un sospiro: giocare, nessuna “on field review” e primo tempo che va in archivio tra le proteste italiane

Canta perché c’è voglia di vivere, sognare e divertirsi, come il c. (La Gazzetta dello Sport)

La notizia riportata su altri media

Una striscia aperta mostruosa che va avanti dal 10 ottobre 2018 (Italia-Ucraina 1-1): l'ultima sconfitta degli azzurri era stata contro il Portogallo in Nations League, il 10 settembre. Un gesto che può capire bene chi leader lo è stato ed ha anch'egli onorato al meglio la maglia azzurra, Gianluca Vialli. (Sport Fanpage)

Dimentica a casa i cartellini e fischia a malapena per dirigere il traffico Il numero uno della Uefa, poco prima dell’inizio del match, ha messo subito le mani avanti: «Europeo itinerante? (Open)

Al commento "l'Italia ci ha dominati" del tecnico turco, si aggiunge anche Hurriyet "Ci hanno fatto girare la testa". (Corriere dello Sport.it)

Europei, stampa turca: "L'Italia ci ha fatto girare la testa"

Gli Azzurri iniziano il proprio cammino contro i rossi come nel 2000, quando a decidere la sfida dell'11 giugno di 21 anni furono Antonioe Filippo, con la squadra allora allenata da Dinoche si fermò in finale, sul Golden Gol di DavidLanon ha mai vinto, nella sua storia, contro l'Italia, con 3 pareggi e 7 sconfitte nei precedenti, e ha perso tutte e 4 le partite di apertura nelle fase finali degli Europei. (Calciomercato.com)

Italia-Turchia, le formazioni ufficiali:. TURCHIA (4-2-3-1): Cakir; Celik, Soyuncu, Demiral, Meras; Yokuslu, Tufan; Karaman, Calhanoglu, Yazici; Yilmaz. Tra pochi minuti Italia e Turchia scenderanno in campo per dare il via alla competizione inizialmente in programma l'anno scorso e poi posticipata a causa del Covid. (ilBianconero)

Grazie a una nazionale convinta, generosa, a volte un po’ inquieta e sprecona, forse per la pressione, ma vera. A centrocampo Locatelli con Jorginho e Barella, davanti Berardi e non Chiesa insieme a Immobile e Insigne. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr