Google vince contro Oracle la battaglia decennale sull’uso di Java per Android

Google vince contro Oracle la battaglia decennale sull’uso di Java per Android
Corriere della Sera ECONOMIA

Lo riferisce l’emittente «Cnbc».

Sei giudici hanno votato a favore di Google, due a favore di Oracle.

La Corte suprema degli Stati Uniti ha dato ragione a Google e respinto un’azione legale di Oracle, che aveva denunciato il colosso di Mountain View per una presunta violazione dei diritti d’autore sul software usato dal sistema operativo di smartphone Android.

Alla votazione non ha partecipato Amy Coney Barrett, l’ultima giudice entrata a far parte della Corte su nomina dell’ex presidente Donald Trump

(Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Su Java scontro da 9 miliardi. La battaglia era incentrata sull'utilizzo della tecnologia software di programmazione Java della Oracle da parte di Google, con una richiesta iniziale di danni pari a 9 miliardi di dollari ora andati in fumo. (Il Sole 24 ORE)

Questo comportamento mostra il perché le autorità di regolamentazione negli Stati Uniti e nel mondo stanno esaminando le pratiche di business di Google», osserva Oracle, che ha acquistato Java da Sun Microsystem nel 2010. (ilmessaggero.it)

Quando è nato Android, Google ha usato varie API di Java per semplificare lo sviluppo di nuove applicazioni di Android. Era il 2010 quando Oracle, dopo aver acquisito il produttore di Java Sun Microsystems, denunciò Google per aver usato delle API di Java all'interno di Android; oltre 11 mila linee di codice. (DDay.it - Digital Day)

Google non ha rubato Java per sviluppare Android: dopo 10 anni, è arrivata la sentenza finale

Molti sviluppatori ritengono infatti che il caso Oracle contro Google mostri chiaramente il bisogno di una maggiore chiarezza sullo status legale delle interfacce, che sono ampiamente copiate all'interno dell'industria. (La Stampa)

In base alle informazioni ricevute dalla CNBC, Google sostituirà il software finanziario di Oracle con la corrispondente soluzione offerta da SAP. Come viene specificato sul sito ufficiale, Google consente di eseguire la migrazione dei carichi di lavoro Oracle tramite soluzioni bare metal (Punto Informatico)

Una sentenza con cui non solo si dà ragione a Google nel merito, ma anche nel principio (Business Insider Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr