Terapie intensive Covid, in nove regioni superata soglia del 30%. Ecco quali sono

Terapie intensive Covid, in nove regioni superata soglia del 30%. Ecco quali sono
Il Messaggero SALUTE

In base ai dati di ieri sono 9 le regioni in cui viene superata: Emilia Romagna (31%), Friuli Venezia Giulia (39%), Lazio (35%), Lombardia (38%), Marche (36%), Provincia autonoma di Bolzano (32%), Provincia autonoma di Trento (48%), Umbria (43%) e Veneto (36%).

Sono 10, però, le regioni che superano questa soglia critica, una in più rispetto al 6 gennaio.

Le terapie intensive occupate da pazienti Covid tornano, a livello nazionale, sopra la soglia d'allerta del 30%, attestandosi al 31%, l'1% in più rispetto a 7 giorni fa. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altre testate

Coronavirus, Zanella: “Anche i dati sulle terapie intensive non tornano, qual è la capacità reale del sistema trentino?'' Com’è noto da tempo il Trentino mostra i dati peggiori d’Italia per quanto riguarda i ricoveri in ospedale e i posti letto occupati in terapia intensiva. (il Dolomiti)

È quanto dichiara l'unità di crisi Covid della Regione Lazio nel bollettino di oggi lunedì 11 gennaio. Su oltre diecimila tamponi nel Lazio si registrano 1.254 casi positivi, 45 decessi e 1.113 guariti. (Leggo.it)

Nelle ultime 24 ore sono 15 in più rispetto a ieri, tra questi: otto in terapia intensiva, quattro in semi-intensiva e tre nei reparti non intensivi. In tutta la regione ad oggi ci sono 14.264 persone in isolamento fiduciario, di queste 2.783 sono nel Maceratese (172 i sintomatici). (Cronache Maceratesi)

Coronavirus, l'ex Roma Lucchesi: '21 giorni in terapia intensiva, il male è brutto'

Al Covid center di Civitanova occupati 53 posti letto, 17 a Camerino, 48 all'ex Malattie infettive di Macerata. Tornano salire i ricoveri per Covid nelle Marche. In tutta la regione ad oggi ci sono 14.264 persone in isolamento fiduciario, di queste 2.783 sono nel Maceratese (172 i sintomatici). (Cronache Maceratesi)

L'area bianca scatterà con "incidenza sotto i 50 casi settimanali ogni centomila abitanti, Rt sotto 1 e indice di rischio basso. E' difficile quest'area possa scattare nel breve ma iniziamo ad indicare un percorso di speranza per i mesi che verranno" sottolinea Speranza. (Rai News)

Inoltre, Lucchesi, ha aggiunto: "Quello che ho subito lo dimentico ma ciò che ho visto e udito sulle persone che erano senza di me... Il male è brutto e ci vuole attenzione e precauzione, ora col vaccino è giusto vaccinarsi. (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr