Milla replica a De Laurentiis: "Così ci manca di rispetto, la Coppa d'Africa è a gennaio dal 1956"

Milla replica a De Laurentiis: Così ci manca di rispetto, la Coppa d'Africa è a gennaio dal 1956
TUTTO mercato WEB SPORT

Il presidente del Napoli, testualmente, ha detto: "Basta africani oppure mi rinunciano a giocare la Coppa d’Africa.

Milla replica a De Laurentiis: "Così ci manca di rispetto, la Coppa d'Africa è a gennaio dal 1956". vedi letture. Le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis circa la Coppa d'Africa hanno scatenato le polemiche.

Ma nel momento in cui il signor De Laurentiis dice che non comprerà più calciatori africani finché non sarà spostata la competizione più importante del nostro continente sta mancando di rispetto al calcio africano e ai Paesi che partecipano alla Coppa d’Africa. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altre fonti

Stavolta De Laurentiis ha ragione". Titola così Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, il suo fondo pubblicato sull'edizione online del quotidiano romano. TuttoNapoli.net. foto di Lorenzo Marucci. (Tutto Napoli)

"Dichiarazioni irresponsabili, intervenga la Uefa". La confederazione africana si è detta sconvolta per le affermazioni "irresponsabili e inaccettabili" del numero uno del Napoli chiedendo l'intervento della Uefa. (la Repubblica)

“Basta africani. O mi firmano la rinuncia alla Coppa d’Africa, oppure non verranno da voi”. (La Repubblica)

Napoli, De Laurentiis: "Non prenderò più giocatori africani se poi vanno in Coppa".

Per riuscirci sul serio, sarebbe però decisamente meglio evitare di continuare a litigare con i tifosi veri, chiamandoli vessati e ingolositi o proponendogli a prezzi assolutamente fuori mercato amichevoli di modesto livello internazionale. (Il Riformista)

Però la Coppa d’Africa non deve mai essere un peso perché costringere un calciatore a scegliere sarebbe come chiedere ad un bambino se preferisce la madre o il padre”, dice a Tuttomercatoweb il direttore sportivo Malu Mpasinkatu. (TUTTO mercato WEB)

Noi paghiamo gli stipendi e loro vanno in giro. Le parole di Aurelio De Laurentiis, nell’intervista rilasciata a Smart Tv, programma di Wall Street Italia, hanno creato un vero e proprio putiferio social (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr