Riforma della giustizia, la lezione di Cartabia ai giudici di Napoli: «I processi non rischiano» `

Riforma della giustizia, la lezione di Cartabia ai giudici di Napoli: «I processi non rischiano» `
ilmessaggero.it INTERNO

Inserire nella riforma del processo penale una norma transitoria affinché il lodo Cartabia entri in vigore nel 2024.

È un compromesso che il ministro della Giustizia ha avanzato ai Cinquestelle che però hanno detto no, non è abbastanza.

Cartabia: «Indagare su tutto ciò che è avvenuto nelle carceri nell'ultimo anno». . I leader. «Il Pd vuole che la riforma della giustizia si faccia rapidamente

E tra questi anche l'ex presidente del Consiglio Conte che vorrebbe - perlomeno ad ascoltare fonti parlamentari pentastellate - un cambiamento di paradigma. (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altri giornali

Ecco perché. di Antonella Coppari Mattarella si sottrae al ricatto di quanti lo vorrebbero schiacciato pro o contro un singolo punto della riforma: la prescrizione. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

«La riforma – ha poi concluso Cartabia - non è solo quella della prescrizione, ma dell'intero processo penale e si inserisce in un quadro di i investimenti importanti sulle risorse umane» Così la ministra della Giustizia Marta Cartabia, al Question time di ieri alla Camera, rispondendo alle interrogazioni incalzanti dei deputati che criticavano la complessiva Riforma attualmente in discussione. (LaC news24)

A meno che non vi sia non solo un’adunanza straordinaria del Csm in plenaria ad agosto ma anche una indefessa attività degli uffici, nottetempo Il peso del Quirinale, entrato in quella blindatura tutta particolare che gli conferisce il Semestre bianco, controbilancia tutti i mal di pancia con cui fino a ieri l’Anm prima e il Csm poi avevano tentato la zampata. (Il Riformista)

Riforma giustizia, Gratteri: "Rinascita Scott non si concluderebbe in tempo"

Qualora ci fossero miglioramenti tecnici anche importanti noi siamo aperti, molto aperti, qualora ci fossero servirà un nuovo passaggio in consiglio dei ministri». L’ufficio di presidenza della Commissione Giustizia ha convocato una seduta per oggi, dedicata solo alle ammissibilità dei sub-emendmenti agli emendamenti del governo (Il Dubbio)

Questa è solo una delle tante critiche mosse alla riforma del processo penale firmata Cartabia da parte del procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri che, tranchant, aveva affermato «Sarà più conveniente delinquere». (Studio Cataldi)

Oltre al fatto che, afferma, “Falcone e Borsellino si saranno girati tre volte nella tomba a sentire questo tipo di riforma”. Tra i numerosi spunti interessanti, il procuratore di Catanzaro ha anche risposto una domanda sul maxi processo alla ‘ndrangheta vibonese: “Rinascita Scott non si concluderà in appello negli anni previsti dalla nuova riforma. (Zoom24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr