Il nido che non accoglie: agli asili privati chi ci pensa?

Il nido che non accoglie: agli asili privati chi ci pensa?
Informazione Senza Filtro Informazione Senza Filtro (Interno)

La questione della ripartizione di fondi e delle risorse mai arrivate ai nidi privati non riguarda solo un passato recente.

Equiparati di fatto ad attività imprenditoriali di tipo artigianale come potrebbero essere i parrucchieri, altra categoria certamente penalizzata dall’emergenza, a differenza loro i nidi privati non potranno aprire prima di settembre, e anche allora le certezze sono meno delle perplessità.

Su altre testate

L’importo massimo concedibile sarà di €30.000,00 per ogni struttura e sarà assegnato secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle risorse. (Castellinews.it)

Con relativo esborso privato proprio nei territori che detengono i redditi più bassi (e quindi rinunciano più spesso ad avvalersi del servizio). COPYRIGHT. Il Quotidiano del Sud - (Quotidiano del Sud)

(attualità) - Bando aperto fino alle ore 24:00 del 10.07.2020. ilmamilio. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (ilmamilio.it - L'informazione dei Castelli romani)

Intendiamo attivare un momento di. confronto con i gestori dei nidi privati, in modo da farci. trovare pronti per un’ipotetica riapertura, anche se la. competenza sulla riapertura per le strutture per l’infanzia per. (La Voce di Mantova)

I cui gestori, titolari e operatori sono scesi oggi in piazza perché rischiano di non riuscire a riaprire nemmeno a settembre. Asili nido privati, flash mob davanti a Montecitorio: “Abbandonati dal governo, così chiudiamo” (Video) (Di giovedì 21 maggio 2020) Roma, 21 mag – E’ ormai difficile capire se c’è davvero una categoria contenta dell’operato del governo per fronteggiare la crisi economica. (Zazoom Blog)

Ma anche fornendo un aiuto agli operatori del settore, che così potranno sostenere le spese di sanificazione, manutenzione e l'acquisto dei dispositivi di protezione individuale (Dpi). La Regione Lazio vuole così garantire che la ripartenza cominci dai più piccoli, attraverso un intervento tempestivo e tangibile». (ciociariaoggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti