Bonus a fondo perduto per Partite Iva fino a 2.000 euro: domanda entro agosto

Bonus a fondo perduto per Partite Iva fino a 2.000 euro: domanda entro agosto
Quotidianodiragusa.it Quotidianodiragusa.it (Economia)

La scadenza per il bonus a fondo perduto per le Partite Iva è ormai dietro l’angolo anche per le domande dei contributi a fondo perduto.I titolari di partita IVA hanno tempo fino al 13 agosto 2020 per presentare istanza all’Agenzia delle Entrate, e beneficiare del bonus pari ad un minimo di 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 euro per i soggetti diversi.

Su altri giornali

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, coordinatore della Consulta parlamentari commercialisti. Fratelli d’Italia non smetterà di chiedere equità ed ascolto verso una categoria, che è protagonista dei principali processi amministrativi ed economici del sistema nazionale, e nonostante ciò viene inspiegabilmente ignorata e finanche discriminata da questo governo Pd-M5s. (agenzia giornalistica opinione)

e, soprattutto, assai più in linea con lo spirito della disposizione agevolativa. 22/E, in merito alle società in liquidazione e al contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25 del decreto rilancio, sembra molto più equilibrata di quella elaborata dalla dottrina sulla base di alcune indicazioni contenute nella precedente circolare n. (Il Sole 24 ORE)

Il Bando per accedere al contributo verrà adeguato alle modifiche introdotte in sede di conversione in legge del Decreto Liquidità, che consente l’allungamento fino a 120 mesi della durata massima dei finanziamenti attualmente previsti in 72 mesi. (24ovest.it)

Per chi non l'avesse ancora fatto resta tempo fino al 13 agosto per presentare l'istanza, esclusivamente in via telematica. L'ammontare del contributo a fondo perduto è determinato applicando una percentuale alla differenza tra l'ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 e l'ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019. (Adnkronos)

La trasmissione telematica dei corrispettivi: obbligati anche i forfetari. Anche i contribuenti forfettari sono tenuti all’invio dei corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle entrate. La moratoria delle sanzioni: estensione anche ai forfetari. (Investire Oggi)

“Dopo essere stati vergognosamente esclusi nel decreto Rilancio dal contributo a fondo perduto, praticamente unici fra le partite Iva, i professionisti ordinistici non hanno ancora neppure ricevuto, alla fine di luglio, il bonus di mille euro del mese di maggio. (La Voce del Patriota)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr